Mascherine, Pierpaolo Sileri: “È tempo di poterle togliere all’aperto” 

Pierpaolo Sileri

Diventa sempre più difficile indossare le mascherine con l’aumento delle temperature. Eppure, sembra che il giorno in cui si potrà finalmente dire loro addio, almeno all’aperto, si stia avvicinando. Lo afferma il sottosegretario della Salute Pierpaolo Sileri, ospite al programma Rai Domenica In, condotto da Mara Venier“È tempo di potere togliere le mascherine all’aperto” dichiara infatti il sottosegretario alla Venier, aggiungendo di sperare “che a breve il Comitato tecnico scientifico si esprima in questa direzione”.

A determinare tale possibilità è il numero sempre in crescente di persone vaccinate. “Non è una data, ma è quante persone sono vaccinate che consentono di dare una sicurezza” spiega Sileri, rispondendo alla domanda di Matteo Bassetti, Direttore della clinica Malattie Infettive del Policlinico “San Martino” di Genova. “Oggi, se io uscissi per strada, su due persone che incontro una sicuramente ha fatto una dose di vaccino.” Le chance di contagio, quindi, sono molto ridotte secondo il sottosegretario.

Si potrà togliere la mascherina all’aperto, ma ciò non vuol dire che si possa eliminare del tutto. “Significa tenerla nel taschino, a portata di mano, e prenderla nel caso di assembramento.” spiega Sileri, ricordando il rischio di varianti. “Dobbiamo prestar attenzione ancora a molte cose. Ma credo che i tempi siano maturi per poter togliere le mascherine.” 

A proposito delle varianti, Pierpaolo Sileri spiega durante l’intervista la natura di quella indiana. “La variante indiana ha due mutazioni. Una che ne aumenta la diffusione e l’altra che ne aumenta la resistenza ai vaccini. È chiaro che la ricerca delle varianti deve essere prioritaria, non solo quella indiana.” afferma Sileri, aggiungendo che, anche se la nazione italiana stia procedendo bene con la campagna vaccinale, ci sono molte altre nazioni ancora indietro. “La ricerca delle varianti è fondamentale. Qualche altra variante, nelle prossime settimane o mesi, uscirà fuori. Una variante che potrebbe anche esser più leggera, ma che non possiamo saperlo.”

 

Potrebbe anche interessarti