Farmacia di Napoli toglie Iva al 22% sugli assorbenti: “Il ciclo non è un lusso”

iva assorbenti

Napoli Francesco Segreto, titolare della Farmacia Segreto SAS in via Belvedere 226 al quartiere Vomero di Napoli, ha scelto di eliminare totalmente l’IVA su qualsiasi tipologia di assorbenti di qualsiasi brand, sottraendo alla cassa l’equivalente dell’imposta del 22%, che ovviamente dovrà pagare di tasca sua.
Oggi alle ore 18:00 ci sarà un’intervista in diretta sulla nostra pagina Facebook con Francesco Segreto che ci parlerà della sua iniziativa.

“Basta con le tasse sulle donne, impariamo a rispettarne la natura. Da oggi si eliminerà totalmente l’IVA del 22% alla cassa nella mia farmacia, su ogni tipo di assorbente. Perché il ciclo non è un lusso.

Francesco Segreto fa partire in questo modo una piccola rivoluzione. In Italia l’IVA esiste dallo 0% al 22% e su alcuni prodotti considerati “necessari” viene applicata un’iva “calmierata” del 4% come per esempio frutta, verdura, lamette da barba, alimenti deteriorabili, etc. Sugli assorbenti femminili, invece, viene applicata un’iva pari al 22% (Tampon tax) come se fosse un bene di lusso. “In quasi tutta l’Europa si è legiferato a riguardo, purtroppo in Italia viene sempre rimandata la questione.”

Il termine Tampon tax è entrato anche dell’enciclopedia Treccani“Tassa, imposta indiretta sugli assorbenti femminili. L’ex pd Pippo Civati a gennaio depositò una proposta di legge soprannominata “Tampon Tax” per ridurre al 4% le tasse su tamponi, coppe e spugne mestruali. Ma non è mai stata calendarizzata”. Su Internet continua la petizione online, ad oggi sono più di 635 mila le persone firmatarie. Nonostante questa nuova legge, sono pochi però i prodotti ai quali sarà applicata la riduzione dell’Iva. Principalmente prodotti di nicchia poco conosciuti e pubblicizzati.

Potrebbe anche interessarti