Campania, borse di studio a 28mila studenti. De Luca: “Siamo ai primi posti”

campania borse studioSono partiti i pagamenti di acconti e saldi per più di 28 mila studenti universitari della Campania beneficiari di borse di studio Adisurc. Di queste 28 mila, più di 19 mila saranno pagate grazie alle risorse Por/Poc. Numeri da capogiro che portano la Campania ai primi posti per investimento nel diritto allo studio con il numero di studenti cresciuto di 5000 unità rispetto allo scorso anno.

Investimenti sempre in crescita quelli per le borse di studio per gli studenti in Campania: 5 milioni erano stati stanziati nel 2015/16, 6 milioni nel 2016/17, 15 milioni nel 2017/18, 23 milioni nel 2018/19 e 2019/20, mentre nel 2020/21 ben 49 milioni di euro.

A commentare il traguardo, il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca: “La Regione Campania è ai primi posti in Italia per investimento nel diritto allo studio. Sin dalla scorsa legislatura abbiamo fissato tra i principali obiettivi l’aumento del fondo per il diritto allo studio, con lo scopo di assegnare la borsa di studio a tutti gli studenti idonei“.

Un investimento senza precedenti che ha consentito di raggiungere una spesa complessiva di 80 milioni di euro per il 2020/2021 che contrassegnerà la Campania ai primi posti in Italia per investimento nel diritto allo studio, con la conseguente premialità da parte del Ministero dell’Università e della Ricerca. A questo va aggiunto che, in piena crisi pandemica, la Regione ha voluto stanziare 10milioni di euro in favore degli studenti appartenenti a famiglie il cui reddito Isee fosse inferiore a 13.000euro

Queste, invece, le parole del Presidente Adisurc, Emilio Di Marzio: “È un dovere consentire ai capaci e ai meritevoli, anche se privi di mezzi, di raggiungere i gradi più alti degli studi. A volte, questo principio resta un vuoto proclama. In Campania, siamo impegnati  a darvi effettiva concretezza“.

Potrebbe anche interessarti