Pestaggi in carcere, spuntano nuovi video delle violenze: “Tutti faccia al muro”

Nuovi video delle violenze nei confronti dei detenuti del carcere di Santa Maria Capua Vetere. Decine di poliziotti della Penitenziaria che si stringono attorno ai detenuti, prendendoli a calci o colpendoli in testa e alla schiena.

Nuovi video dal carcere di Santa Maria

I video in esclusiva sono stati pubblicati da la Repubblica e testimoniano i pestaggi avvenuti il 6 aprile 2020. “I reclusi – racconta la Repubblica si muovono a passi lenti, piegati dalla paura, le mani in testa nel tentativo di parare i colpi. In altre immagini si vedono un detenuto buttato per terra sulle scale, rialzato a forza e colpito, un altro che sviene e viene soccorso con estrema calma, poi un recluso trascinato per terra mentre in un altro frame i detenuti sono in ginocchio con la faccia rivolta al muro mentre partono i colpi con i manganelli”.

L’inchiesta ha già portato a 52 misure cautelari, a carico di funzionari, comandanti e agenti dell’amministrazione penitenziaria. In seguito a quei fatti la procura di Santa Maria Capua Vetere ha aperto un’indagine per presunti episodi di violenza dei poliziotti sui detenuti, dopo le denunce dei familiari e la segnalazione del garante dei detenuti campani Samuele Ciambriello.

Potrebbe anche interessarti