San Giorgio, tasso di positività schizza al 6%: giovani e vaccinati tra i nuovi contagi

Torna a salire il numero di contagi nel Comune di San Giorgio a Cremano dove sono state rilevate nuove positività soprattutto tra i giovani, comprendendo anche cittadini già vaccinati, almeno con la prima dose.

Aumentano i contagi a San Giorgio a Cremano: tra i positivi anche giovani e vaccinati

A renderlo noto è stato il sindaco Giorgio Zinno che ha comunicato: “Purtroppo nelle ultime ore la curva del contagio è tornata a salire in città. Al momento i positivi risultano essere 15, un dato molto basso ma comunque triplicato  rispetto alla scorsa settimana. Basti pensare che dal 21 giugno al 5 luglio i nuovi casi erano stati solo 3, mentre dall’ultimo weekend ne sono stati registrati ben 14″.

Un ‘piccolo ma indicativo campanello d’allarme’, così come lo definisce il primo cittadino, che spinge ad una riflessione: “L’anno scorso San Giorgio a Cremano è stata covid-free in questo stesso periodo, prima della seconda ondata che ha portato i contagi a sfiorare quota mille”.

Prosegue, poi, illustrando i dati diffusi dall’ufficio di Prevenzione dell’Asl: “Risultano essere solo 2 i cittadini di rientro dall’estero. Il virus quindi circola ancora in città, pronto ad approfittare di ogni nostra minima leggerezza. L’età media dei contagiati è di circa 33 anni (5 di loro sono compresi nella fascia tra i 13 e i 22 anni), con una percentuale di positività schizzata dall’1,25% dell’ultima settimana al 6,40% di quella attualmente in corso”.

L’invito alla prudenza è rivolto a tutta la popolazione, anche quella già vaccinata: “Addirittura 5 dei 15 concittadini attualmente positivi risultano vaccinati almeno con la prima dose, ennesimo segnale di come la potenziale minaccia delle varianti debba sempre farci tenere alta la guardia”.

“Ora più che mai bisogna rispettare le regole anti-contagio. Siamo una grande comunità, compiamo ancora uno sforzo in questo periodo per evitare, anche con il progredire della campagna vaccinale, di dover ottemperare a nuove limitazioni nel periodo autunnale” – ha concluso.

Sulla stessa scia il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che, denunciando l’aumento del tasso di positività sul territorio, ha dichiarato: “Di questo passo non arriviamo ad ottobre. Faremo nuove chiusure già a fine agosto”.

Potrebbe anche interessarti