Il modello francese piace all’Italia, Sileri: “Green pass per tutto se aumentano i contagi”

green pass sileriSta facendo molto discutere il discorso che Macron ha fatto alla Nazione sulle restrizioni da applicare ai non vaccinati (obbligo di green pass per entrare ai ristoranti o sui mezzi di trasporto). In Francia dopo le sue parole si è registrato un boom di prenotazioni per la prima dose (oltre 1 milione nel giro di poche ore). Ciò ha spinto altre Nazioni a pensare di imitare tale modello in vista anche di un possibile aumento di casi in autunno.

SILERI: “GREEN PASS PER TUTTO SE AUMENTANO I CONTAGI”

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri, intervistato da ‘Il Messaggero’, non usa mezzi termini e punta a invogliare i giovani a vaccinarsi attraverso l’uso del green pass:

Pensiamo alle discoteche, se concedessimo ai locali di aprire per i clienti con il Green pass, avremmo la corsa di chi ha tra i 18 e i 40 anni a vaccinarsi. Il Green pass, sia chiaro, da noi non deve servire per bar e ristoranti, salvo che i nostri contagi non dovessero raggiungere numeri simili a quelli britannici. A quel punto no alle chiusure, ma Green pass, per tutto, ristoranti compresi, così non sei costretto a chiudere. In sintesi: il Green pass due mesi fa era un mezzo per riaprire prima, quando Italia era gialla o arancione. Oggi è un mezzo per non tornare indietro quando i contagi saranno più elevati”.

Sileri ha poi spiegato come dovranno cambiare i parametri che collocano una Regione nella fascia di colore (tra questi spicca la pressione sugli ospedali). Alla presentazione a Roma del libro “Ci abbiamo messo la faccia” di Giovanni Lamberti ha dichiarato:

I parametri per le Regioni devono cambiare. Pare ormai evidente che entro la fine del mese avremo 10mila casi al giorno. Cresceranno anche i ricoveri ora che una parte consistente della popolazione è stata immunizzata? Dobbiamo capirlo. Ma se non cambieranno, un modo per evitare chiusure – a fronte del rischio di un aumento dell’indice dei contagi – potrebbe essere il green pass. Io cambierei i parametri dando un peso maggiore a ospedalizzazione e vaccinazioni“.

Potrebbe anche interessarti