Napoli solidale: cento pizze “sospese” per i senza fissa dimora

pizza

Ancora un’iniziativa, nel territorio partenopeo, all’insegna della solidarietà nei confronti di chi è più sfortunato. Ricordiamo che tempo fa ci sono state iniziative analoghe a Napoli, quali il biglietto sospeso, la colazione sospesa ed il caffè sospeso.

Domani alle ore 13, a Piazza del Carmine, presso il Chiostro di Sant’Eligio, saranno distribuite ben 100 pizze “sospese” ai senza fissa dimora. L’idea è nata dal giornalista Davide Ricciardiello e dal pizzaiolo Ciro Oliva e la proposta accolta dalla comunità di Sant’Egidio.

Ecco le dichiarazioni del pizzaiolo, riportate dal Corrieredelmezzogiorno.it: “Spero che questa sia solo la prima tappa della «Pizza Sospesa». Con la Comunità di Sant’Egido, abbiamo intenzione di ripetere questo appuntamento. Da sempre mia nonna, e poi mio padre, spontaneamente hanno praticato questa forma di solidarietà assieme ad alcuni amici abbiamo istituito in pizzeria lo spazio di una pizza sospesa e organizzeremo altri appuntamenti nei prossimi mesi”.

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più