ALLERTA METEO IN CAMPANIA/ Prorogata di 24 ore: temporali e vento anche domenica

allerta meteo
E’ stata prorogata di 24 ore l’allerta meteo che già era in vigore in Campania per la giornata di oggi. Anche domani quindi persisterà il maltempo con temporali e possibile grandinate. Nella notte a Napoli ha piovuto ma le temperature si sono abbassate rispetto ai giorni scorsi. Il sindaco Luigi de Magistris ha disposto la chiusura dei parchi cittadini.

ALLERTA METEO GIALLA ANCHE PER DOMENICA

Questo l’avviso della Protezione Civile della Regione Campania:

Prorogata l’allerta meteo con criticità idrogeologica di colore Giallo già in vigore su tutta la Campania per piogge e temporali fino alle 23.59 di domani, domenica 18 luglio.
La perturbazione, infatti, insisterà sul territorio regionale per tutta la giornata di oggi e di domani: si prevedono rovescie temporali, localmente anche intensi con possibili raffiche di vento nei temporali.
I fenomeni temporaleschi saranno caratterizzati da una incertezza previsionale e rapidità di evoluzione, con danni alle coperture e strutture provvisorie dovuti a raffiche di vento. Possibili fulmini e grandinate.​
A questo quadro meteo è connesso un rischio idrogeologico per temporali di livello Giallo con possibili:
– Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale;
– Inondazioni delle aree limitrofe a corsi d’acqua anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti, ecc);
– Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno;
– Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse;
– Caduta massi ed occasionali fenomeni franosi, anche in assenza di precipitazioni
– Caduta di rami o alberi

La Protezione Civile della Regione Campania raccomanda agli enti competenti di mantenere in essere tutte le misure atte a mitigare e contrastare i fenomeni attesi, sia in ordine al dissesto idrogeologico che alle sollecitazioni dei venti“.

 

Potrebbe anche interessarti