Napoli, stadio e statua per Maradona: inaugurazione il 29 luglio

statua maradona napoliEra un evento che tutti i tifosi del Napoli aspettavano da tanto tempo e finalmente è arrivata l’ufficialità. Il prossimo giovedì 29 luglio, alle ore 19, l’ex Stadio San Paolo (ora stadio Diego Armando Maradona) verrà presentato ufficialmente con il nuovo nome. Ma non è tutto: la stessa sera verrà scoperta la statua dedicata a Maradona e donata dall’artista Domenico Sepe al Comune di Napoli.

Onorato e felice di annunciare che la mia opera, ora di tutti i napoletani sarà presentata allo stadio Diego Armando Maradona e ci rimarrà per sempre” – queste le parole dello scultore sul proprio profilo Facebook.

Domenico Sepe – la storia della statua di Maradona a Napoli

Subito dopo la scomparsa de “El Pibe de oro” – lo scorso 25 novembre – Sepe si era proposto subito di costruire una scultura dedicata al suo mito, con l’obiettivo che potesse rimanere per sempre a Napoli. Dopo varie peripezie l’artista c’è riuscito e tutti i napoletani potranno ammirare la sua opera.

La scultura, interamente in bronzo, è stata la prima dedicata a Maradona (altre sono arrivate successivamente dall’Argentina e dal Brasile). Il volto di Diego è fiero ed assimilabile alle opere raffiguranti le divinità degli antichi. Del busto colpisce ovviamente la grande somiglianza a Maradona, ma soprattutto la possibilità di scorgere i volti della gente di una Napoli popolare.

Domenico Sepe è riuscito a mescolare l’oggettività di un viso all’emozione dei sentimenti, un risultato conseguibile sì grazie alla maestria, ma anche all’essere napoletano: solo un partenopeo può infatti percepire l’importanza di Diego che trascende i meriti sportivi.

La statua di Maradona a Napoli sarà sicuramento meta di pellegrinaggio sportivo, così come è stato lo stadio – luogo di battaglie e vittorie – subito dopo la sua morte.

Potrebbe anche interessarti