Festa tra giovanissimi a base di alcol, il sindaco di Somma Vesuviana: “Mostra il crollo psicologico dei ragazzi”

festa alcol
In giornata si era diffusa la notizia di una festa tra giovanissimi a base di alcol a Somma Vesuviana. La denuncia, pervenuta da una mamma al consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli, in poco tempo ha fatto il giro del web. Nel filmato e nelle foto si vedono infatti adolescenti intenti a bere e molti non si reggono in piedi.

FESTA A BASE SI ALCOL, LA CONDANNA DEL SINDACO DI SOMMA VESUVIANA

Il sindaco di Somma Vesuviana, Salvatore Di Sarno, però sottolinea come la festa a base di alcol non si sia svolta a Somma Vesuviana bensì in una villa a Massa di Somma, due località che distano tra loro una quindicina di chilometri. Il primo cittadino, attraverso un post su Facebook, condanna però quanto accaduto durante questa festa. Queste le sue parole:

La festa NON si è svolta a SOMMA VESUVIANA. Per dovere di informazione dobbiamo precisare che il paese è Massa di Somma. Condanno ugualmente questi atteggiamenti ma alla base ci sono due riflessioni da fare: il crollo psicologico dei ragazzi ma allo stesso tempo la necessità di un modello di socialità in questo momento basato sulla sicurezza. Scene così vanno assolutamente evitate, condannate e non replicate. Non dobbiamo dimenticare che la variante Delta colpisce soprattutto i giovani. Per cortesia, prestiamo attenzione! Poi ci sarà tempo per le feste. Stiamo tutti lottando per uscirne fuori e salvare la vita delle persone anche perché abbiamo già pagato con molti cari o conoscenti che non ci sono più!“.

Potrebbe anche interessarti