MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Green Pass, via libera ai turisti: non serve per i ristoranti degli alberghi

Da domani in Italia sarà obbligatorio l’uso del Green Pass per poter usufruire di determinati servizi. Senza il certificato verde non si potrà mangiare all’interno di un ristorante o bar, non si potrà visitare un museo e non si potrà a partecipare ad un evento.

Dalla cabina di regia andata in scena oggi pomeriggio si è discusso anche delle possibile nuove regole che accompagneranno il green pass. La certificazione verde, quasi sicuramente sarà obbligatoria sia per il mondo della scuola che quello dell’università mentre potrebbe diventarlo da settembre per i trasporti a lunga percorrenza.

Visto che il Green Pass per ora non è obbligatorio per i turisti che alloggiano negli alberghi e negli hotel, la cabina di regia ha pensato ad un provvedimento apposito per i ristoranti situati in queste strutture. I clienti degli alberghi che vogliono accedere ai ristoranti e ai bar al chiuso nelle strutture non dovranno utilizzare il green pass.

Nel corso della discussione, sempre secondo fonti presenti alla riunione, parte della maggioranza avrebbe voluto introdurre anche per gli alberghi l’obbligo ma alla fine si è deciso di mantenere invariata la norma attuale.

Ad annunciare la novità ai propri rappresentanti, ci ha pensato anche Confcommercio Campania che ha commentato con una nota il nuovo decreto: “Possiamo quindi rassicurare i nostri ospiti – dichiara il presidente di Federalberghi Bernabò Bocca – sulla possibilità di usufruire normalmente dei servizi di food and beverage presso le strutture turistico ricettive, sia per la prima colazione sia per l’accesso al ristorante e al bar“.

Potrebbe anche interessarti