MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

De Luca: “Dovremo prendere misure drastiche. Io sono per l’obbligo di vaccino”

Il Presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del consueto aggiornamento alla cittadinanza, ha parlato della possibilità di dover introdurre misure drastiche, dicendosi favorevole all’obbligo di vaccino.

De Luca: “Dovremmo prendere misure drastiche, io sono per l’obbligo di vaccino”

Queste le sue parole: “Siamo entrati in una fase delicata per il covid perché dobbiamo contemperare due esigenze. La prima è quella di sostenere le attività economiche e la seconda è quella di aprire gli occhi rispetto a una presenza di nuovi contagi, all’aggressività della Delta che sta determinando problemi che in prospettiva possono essere seri. Questo rende difficile anche l’iniziativa del Governo”.

“In sostanza il Governo continua a muoversi sulla base delle mezze misure, non è n grado di prendere misure impegnative e devo dire che non è in grado di farlo non solo per la coalizione di governo contraddittoria ma anche perché si sta cercando di superare Ferragosto, il 20 agosto per non deprimere le attività economiche. Ora prendiamoci queste due settimane dopodiché io credo che dovremo prendere misure importanti”.

“Credo che sia sbagliato prendere mezze misure che hanno poi come risultato quello di prolungare all’infinito la stagione del covid. Personalmente non avrei dubbi su una decisione da prendere a livello nazionale: rendere obbligatoria la vaccinazione. E’ una cosa complicata, c’è un problema di controlli ma se vogliamo uscire definitivamente da questa stagione dobbiamo prendere decisioni impegnative”.

“Ho riflettuto sul dibattito nazionale che c’è stato sulla Green Card, sul fatto che intacchi la libertà dei cittadini. La cosa che mi colpisce e mi sconcerta è che siamo in un Paese nel quale per legge è obbligatorio somministrare ai bambini fino ai 16 anni dieci vaccini. Somministriamo nella fascia da 0 a 16 anni vaccini contro la poliomielite, il tetano, la rosolia, l’epatite, la pertosse, il morbillo. Poi parliamo di obbligo di vaccinazione per fasce di età superiori e si tocca la libertà, mi pare sconcertante”.

“Noi abbiamo una generazione di ragazzi che sta perdendo anni di vita come capitava per la generazione che ha vissuto la guerra mondiale. Quella generazione che ha visto la sua vita attraversata da 4 anni di guerra ha perduto 4 anni di vita. Noi rischiamo di essere la generazione che sacrifica, rinuncia ad anni di vita fino a che non usciamo definitivamente dalla stagione del covid. Io tendo a fare questa valutazione. L’incertezza del futuro è 100 volte peggio di qualunque limitazione che possiamo introdurre oggi. Le mezze misure determinano una tale incertezza su quello che succederà fra pochi mesi da provocare un danno enorme per l’economia e la vita di ognuno di noi. Io credo che sarebbe preferibile prendere misure drastiche tali da consentire un futuro di certezza e serenità”.

Potrebbe anche interessarti