MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Ondata di caldo di Ferragosto, al Sud la temperatura della terra ha superato i 50°

L’ondata di caldo di Ferragosto ha colpito tutto il Mediterraneo come mostrano i dati di Copernicus Sentinel3.

L’immagine della mappa fa riferimento al 14 agosto ed è possibile individuare valori di temperatura della superficie terrestre (non dell’aria) superiori a 50°C in vari punti d’Italia, Nord Africa, Spagna e Portogallo.

Invece le aree grigie sulla penisola iberica sono nuvole. La mappa è fornita da ADAM (Advanced geospatial Data Management) una piattaforma che consente l’accesso a una grande varietà e volume di dati ambientali globali.

Ondata di caldo di Ferragosto

La Protezione Civile della Regione Campania aveva emanato un avviso di criticità per rischio meteo da “ondata di calore”. A partire dalle ore 8 di venerdì 13 agosto 2021 per 72 ore. Temperature che hanno superato i valori medi stagionali di 7÷8°C, con un tasso di umidità che ha superato anche il 70-80% in condizioni di scarsa ventilazione.

Il record per la temperatura più alta mai registrata in Europa appartiene a Siracusa. Alle 13:14:15 dell’11 agosto informa il Sias, Servizio Informativo Agrometeorologico Siciliano – sono stati toccati i 48,8 °C. Anche il precedente record era siciliano, dove a Catenanuova, in provincia di Enna, nel 1999 furono raggiunti i 48,5 gradi.

Nei prossimi giorni, invece, si dovrebbe respirare un po’, infatti è previsto qualche temporale e un abbassamento delle temperature di qualche grado.

Potrebbe anche interessarti