MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Vaccino anti Covid, ipotesi obbligatorietà. Costa: “Tutto dipenderà da Settembre”

vaccino obbligoDa quando è partita la campagna vaccinale in Italia, il numero di persone che si è sottoposta al siero ha raggiunto quota 75.622.961, portando a oltre il 67,6% la percentuale della popolazione over 12 protetta dagli effetti del Covid 19, pari a 36,5 milioni di vaccinati.

L’obbiettivo dichiarato del Governo e del commissario Figliuolo è sempre stato quello di portare la percentuale della popolazione vaccinata all’80% entro la fine di settembre. Secondo lo stesso Figliulo, l’obbiettivo sarà raggiunto. Se però i numeri non dovessero portare verso l’orizzonte sperato ecco che potrebbe arrivare l’ipotesi dell’obbligo del vaccino. A confermarlo è il sottosegretario alla salute Andrea Costa all’AdnKronos.

Vaccino anti Covid – settembre mese chiave per l’obbligo

Io ho sempre detto che sull’obbligo non sono contrario a priori, però i problemi vanno affrontati quando si presentano. Ora abbiamo ancora del tempo davanti, vediamo come proseguirà la campagna vaccinale, tra l’altro – sottolinea – in queste ore c’è già una ripresa sulle prenotazioni. E’ chiaro e fisiologico che ad agosto ci potesse essere una flessione, dopo di che credo che l’obbligo vaccinale dovrà essere valutato se il problema persisterà.

Se con la vaccinazione volontaria non riusciamo a raggiungere l’obiettivo dell’immunità di gregge – afferma il sottosegretario – è chiaro che dobbiamo prendere in considerazione anche l’obbligo vaccinale partendo da alcune categorie”.

A spingere verso l’obbligo di vaccinazione per alcune categorie ci ha pensato anche il Comitato nazionale di Biosicurezza, Biotecnologie e Scienze della vita (Cnbbsv) della Presidenza del Consiglio dei ministri. Nella nota si legge: “Pur lasciando doverosamente al Governo la sintesi delle posizioni e le modalità esecutive, esprimono parere favorevole ed auspicano una obbligatorietà della vaccinazione anti Sars-Cov2, con specifico riferimento a coloro che svolgono funzioni pubbliche e comunque attività lavorative che pongano il cittadino a stretto e continuo contatto con altri soggetti“.

Potrebbe anche interessarti