MESSAGGIO POLITICO ELETTORALE

Scalea, arrestati due latitanti napoletani: erano introvabili da maggio

Due latitanti napoletani sono stati scoperti e arrestati a Scalea, nota località turistica in Calabria. A riportare la notizia è un comunicato dei carabinieri.

Da Napoli a Scalea: arrestati due coniugi latitanti

I carabinieri del nucleo investigativo del Comando provinciale di Napoli, con la preziosa collaborazione di quelli della Compagnia di Scalea (CS), hanno appena localizzato e arrestato due latitanti. A finire in manette, nell’ambito di una complessa indagine coordinata dalla DDA partenopea, sono stati due coniugi, C.M. e A.F.

Entrambi ritenuti contigui al clan Mazzarella, i due latitanti erano irreperibili dallo scorso maggio. In quella data, infatti, l’autorità giudiziaria napoletana aveva condannato entrambi alla custodia cautelare: il marito C.M. a 18 anni di carcere, e la moglie A.F. a 16 anni.

Entrambi erano stati ritenuti colpevoli di associazione per delinquere finalizzata al traffico di droga, aggravata dalle finalità mafiose. Adesso la coppia è stata sorpresa in una villetta a Scalea, nel Cosentino.

Potrebbe anche interessarti