Napoli, bimbo caduto dal balcone: fermato un 38enne per omicidio

bimbo balcone omicidio
Screen tgtre Regione Campania

Napoli – Si tinge di giallo la morte di un bambino di 3 anni che ieri sembrava essere morto a causa di un tragico incidente domestico. Il piccolo infatti era caduto dal terzo piano del balcone di casa a Via Foria. Inutili per Samuele erano stati i soccorsi dei presenti e la corsa disperata all’Ospedale Pellegrini.

NAPOLI, BIMBO CADUTO DAL BALCONE: FERMATO UN UOMO PER OMICIDIO

Oggi però è arrivata una svolta nelle indagini. Come reso noto dalle agenzie di stampa, la Polizia di Stato ha eseguito un provvedimento di fermo della Procura di Napoli nei confronti di uomo di 38 anni ritenuto gravemente indiziato dell’omicidio del piccolo Samuele. Il provvedimento è sottoposto al giudizio di convalida del giudice. Al momento dell’incidente in casa c’era la mamma, incinta all’ottavo mese, e l’uomo ritenuto un collaboratore domestico. L’uomo, molto conosciuto nella zona perché aiuta anche altre famiglie del palazzo, è ora in stato di fermo per l’omicidio del bimbo che forse non è caduto da solo dal balcone.

Un storia che ha scosso tutti, anche il cantante Andrea Sannino:

Non riesco a non pensare al piccolo Samuele… Via Foria, Napoli, l’Italia…è sconvolta! Penso al dolore inumano dei genitori, della sua famiglia, e non esistono parole che in questi momenti si possono dire…nessuna parola è quella giusta! Sono padre di due bambini e il solo pensiero è straziante… è da oggi che non smetto di pensarci. Profondo cordoglio, profondo dolore …profonda preghiera. Con amore, Andrea Sannino e famiglia“.

Potrebbe anche interessarti