Giugliano, muore di covid a 57 anni: era vaccinato con doppia dose

Ospedale Cardarelli CoronavirusIl coronavirus continua a mietere vittime, anche tra le persone che hanno completato il ciclo vaccinale. A farne le spese stavolta è stato un uomo di Giugliano in Campania, Francesco Pennacchio, morto questa mattina all’ospedale Cotugno di Napoli. A rendere noto l’accaduto è Il Meridiano News.

Covid, addio a Francesco Pennacchio: era vaccinato con doppia dose

Pennacchio, deceduto all’età di 57 anni, era un imprenditore molto conosciuto nella città di Giugliano, soprattutto nell’ambito dell’edilizia. L’uomo, dopo aver contratto il covid, era stato ricoverato all’ospedale Cotugno di Napoli, dove era arrivato in condizioni già critiche.

Dopo due settimane di ricovero, il 57enne questa mattina ha perso la sua battaglia. Francesco Pennacchio è morto di covid nonostante avesse ricevuto entrambe le dosi del vaccino Pfizer. Secondo quanto si apprende, l’uomo era un soggetto particolarmente a rischio: pare infatti che fosse sovrappeso e avesse il diabete.

Tra i decessi provocati dal covid, questo è già il secondo in Campania avvenuto nonostante la doppia dose di vaccino. Ad agosto la città di Napoli era stata sconvolta dalla morte di un infermiere in pensione, Gabriele Napolitano, stroncato dal covid a 63 anni. L’uomo aveva contratto la variante Delta mentre era in vacanza in Sardegna e, sebbene fosse stato vaccinato a inizio anno, ha perso la sua battaglia contro il virus.

Potrebbe anche interessarti