Il Green Pass diventa obbligatorio: Mattarella ha firmato il decreto

sergio mattarellaGreen Pass obbligatorio. Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto Green pass. Il provvedimento contiene misure urgenti per lo svolgimento in sicurezza del lavoro pubblico e privato. Il testo sarà pubblicato sulla Gazzetta ufficiale.

Green Pass obbligatorio, cosa si rischia

Con l’introduzione dell’obbligo sono previste multe fino a 1.500 euro per chi viene trovato senza certificato. Il decreto prevede anche la sospensione dal lavoro e dello stipendio per chi ne è sprovvisto, ma non contempla il licenziamento.

Il dipendente senza certificazione verde è, infatti, “considerato assente ingiustificato e, a decorrere dal quinto giorno di assenza il rapporto di lavoro è sospeso fino alla presentazione della predetta certificazione e, comunque non oltre il 31 dicembre 2021, e, in ogni caso, senza conseguenze disciplinari e con diritto alla conservazione del rapporto di lavoro“.

Per il periodo di sospensione, i lavoratori senza Green pass sono “considerati assenti ingiustificati, e non sono dovuti la retribuzione né altro compenso o emolumento, comunque denominato. In ogni caso i lavoratori mantengono il diritto alla conservazione del rapporto di lavoro“.

Le sanzioni saranno applicate non solo ai dipendenti ma anche ai datori di lavoro che non controllano, con multe che vanno dai 400 ai mille euro.

Il decreto, inoltre, dovrebbe introdurre i tamponi a prezzo calmierato per tutti nelle farmacie che hanno aderito al protocollo d’intesa: gratis per chi non si può vaccinare, 8 euro per i minori e 15 euro per tutti gli altri. Per le farmacie che non rispettano i prezzi sanzione da mille a 10mila euro e il prefetto potrà disporre la chiusura dell’attività per 5 giorni.

Potrebbe anche interessarti