Globo d’Oro 2021, candidata la 12enne napoletana Cristina Magnotti

Foto di Studio Segre

Ha 12 anni la favorita al Globo d’Oro sezione Giovane Promessa. Cristina Magnotti è la rivelazione cinematografica del film “Fortuna”.

Questo premio andò nel 2019 proprio a Ludovica Nasti per la sua interpretazione della giovane Lila ne “L’Amica Geniale”. Candidati con l’attrice partenopea sono Nora Stassi (“L’agnello”) e Mattia Garaci (“Padrenostro”).

Chi è Cristina Magnotti

La 12enne ha già vinto il premio come migliore attrice all’Umbria Cinema Festival, per la sua interpretazione nel film “Fortuna”. Già ad 8 anni però ha preso parte del cast de “L’Amica Geniale”, dove interpretava Marisa Sarratore da piccola. Era stata scelta dopo un provino nella sua scuola.

Quest’anno prenderà la licenza media, parla correttamente l’inglese (doppia pronuncia, inglese e americana), appassionata di musica lirica, ha iniziato ad esibirsi a 5 anni nel Coro di Voci Bianche del Teatro San Carlo.

Opere del Coro a cui ha partecipato:

Carmen
Teatro San Carlo di Napoli Dicembre 2015 Direttore Zubin Mehta Regia Daniele Finzi Pasca

La Boheme
Teatro San Carlo di Napoli Dicembre 2016 Direttore Valerio Galli Regia Francesco Saponaro

Il piccolo Spazzacamino con ruolo di protagonista
Teatro San Carlo di Napoli/ Conservatorio di Avellino Aprile- Giugno 2017 Direttore Stefania Rinaldi Regia Antonella Cozzolino

Cavalleria Rusticana– Regia Pippo Delbono Direttore Juraj Valčuha 2019
Tosca Regia di Edoardo De Angelis Direttore Donato Renzetti 2019
La Boheme Regia Francesco Saponaro Direttore Alessandro Palumbo 2019

“Fortuna”, la trama del film

E’ un film di genere drammatico del 2020, diretto da Nicolangelo Gelormini, con Valeria Golino e Pina Turco. Nancy (la protagonista) è una bambina timida che vive con i genitori in un palazzone di periferia. Chiusa da qualche tempo in un silenzio che allarma sua madre, viene seguita da Gina, una psicologa dell’Asl distratta e scostante. La bambina sembra non riconoscersi nel nome con cui gli adulti la chiamano e sente di non appartenere a ciò che la circonda. Come in una favola a cui a volte stenta a credere, pensa di essere una principessa in attesa di tornare sul suo pianeta nello spazio. Sono Anna e Nicola, i suoi amici del cuore, a chiamarla Fortuna. Ed è solo con loro che condivide un segreto indicibile, che appartiene a un mondo nero di adulti senz’anima. Una storia liberamente ispirata a fatti realmente accaduti.

Potrebbe anche interessarti