Incendio Airola, l’allarme del WWF: “Conseguenze per la salute delle persone e dell’ambiente”

L’incendio divampato due giorni fa ad Airola ha suscitato l’attenzione anche del WWF che ha espresso preoccupazione sui possibili danni all’ambiente e alla salute dei cittadini. Intanto, mentre proseguono i rilievi dell’Arpac sullo stato dell’aria, l’amministrazione comunale ha richiesto lo stato di calamità.

Incendio Airola, il WWF: “Nube altamente tossica”

A causa del rogo, scoppiato all’interno di un capannone di un’azienda della zona, materiali in plastica realizzati per il settore automotive sono andati a fuoco. La nube tossica sprigionata dall’incendio ha raggiunto diverse località campane, fino a spingersi verso Napoli e Caserta.

I primi rilievi dell’Arpac tuttavia sembrerebbero incoraggianti ma diversi esperti hanno espresso le proprie preoccupazioni circa le ricadute future. Tra questi il Presidente dell’Ordine dei Biologi, Vincenzo D’Anna, che ha parlato di un grave pericolo per la popolazione.

A temere il disastro ambientale è anche il WWF che, tramite una nota diffusa da ‘Il Corriere del Mezzogiorno’, ha comunicato: “Lo sconvolgente episodio del violento incendio che ha devastato uno stabilimento industriale in Airola ci lascia sgomenti e preoccupati. L’enorme e impressionante nube nera derivante dalla combustione di strutture, materie prime, materiali, imballaggi e semilavorati, tra cui plastiche in grande quantità, è altamente tossica ed è stata diffusa dal forte vento di Nord Est sulle province limitrofe di Napoli e Caserta, come le tante immagini sul web hanno indicato”.

“Seguiremo con attenzione gli sviluppi della vicenda che è carica di conseguenze per la salute delle persone e dell’ambiente e per questo chiediamo che le Istituzioni e Autorità competenti operino con la massima attenzione perché siano accertate le responsabilità e analizzate puntualmente le ricadute ambientali e sanitarie, e monitorati gli assorbimenti nei tessuti animali e vegetali nel tempo, non solo nei primi giorni”.

Nel frattempo il Comune di Airola ha annunciato: “La giunta comunale, in relazione all’incendio Sapa, chiederà, con un deliberato che sarà ratificato nella giornata odierna, il riconoscimento dello stato di calamità. Si attendono, intanto, i risultati delle analisi Arpac relative all’atmosfera di Airola. Nel corso della prossima settimana, ancora, l’Arpac avvierà indagini sui terreni. In ultimo, lunedì 18 ottobre, si avrà in Municipio un incontro con il Presidente provinciale dell’Ordine degli Agronomi”.

Potrebbe anche interessarti