Giuseppe e Tullio uccisi ad Ercolano, il sindaco di Portici: “E’ un dolore enorme”

È un dolore enorme – scrive Enzo Cuomo, sindaco di Portici – che colpisce la nostra comunità, la morte di due ragazzi usciti di casa per una serata di divertimento che si è conclusa in modo tragico“.

Da Padre oltre che da Sindaco, – continua – esprimo il mio sgomento, il mio dolore e quello della nostra intera comunità per la morte di Giuseppe e Tullio, due Figli della nostra Città“.

Giuseppe e Tullio, forse uno scambio di persona

Nella scorsa notte ad Ercolano, i due giovani di 26 e 27 anni sono stati uccisi in via Marsiglia, una zona abbastanza isolata della città.

Secondo le prime ricostruzioni dei carabinieri, i due ragazzi potrebbero essere stati scambiati per ladri da un residente. L’uomo è il proprietario di una villetta della zona che avrebbe fatto fuoco contro di loro. Giuseppe e Tullio, entrambi di Portici, si trovavano fermi in auto dopo una partita di calcetto quando sono stati raggiunti da sei colpi di pistola.

Come riferisce ilcorrieredelmezzogiorno, i due giovani erano appassionati di calcio e tennis. La famiglia di Tullio possiede un’attività commerciale in via Benedetto Cozzolino, mentre lo zio è il proprietario di un noto lounge bar al corso Garibaldi di Portici, oggi rimasto chiuso per lutto.

Potrebbe anche interessarti