Napoli, preside si sente male durante un’udienza: morto a 60 anni

benito capossela
Foto Facebook-Oscar Guidone in “Torre Annunziata-Torresi nel mondo”

Una tragedia improvvisa si è verificata a Napoli: Benito Capossela, dirigente scolastico di Torre Annunziata, è morto improvvisamente al Tribunale, dove era in corso un’udienza. A riportare la notizia è Il Mattino.

Secondo quanto si apprende, il tutto è accaduto nella giornata di oggi, giovedì 4 novembre, intorno alle 14. Benito Capossela si trovava nell’aula 219 del Tribunale di Napoli, dove stava svolgendo il proprio dovere di testimone a un’udienza.

Nel Tribunale di Napoli era infatti in corso un processo a carico di un giornalista, accusato di diffamazione. Il 60enne, che lavorava come dirigente scolastico, era parte offesa nel processo penale. L’uomo stava rispondendo alle domande del pubblico ministero quando è avvenuta la tragedia.

Sembra infatti che il 60enne abbia avuto un malore improvviso, che ne ha provocato il decesso. Sono stati allertati i soccorsi e sul posto sono giunti i sanitari del 118, ma per l’uomo non c’era più nulla da fare. La morte di Benito Capossela ha gettato nel più profondo sconforto la città di Torre Annunziata e il mondo della scuola. Ad annunciare la sua scomparsa anche la pagina Facebook istituzionale del Comune di Torre Annunziata:

La notizia della morte del prof. Capossela ci lascia sgomenti ed attoniti. Siamo profondamente scossi e turbati”, scrive il sindaco Vincenzo Ascione. “Il prof. Capossela, grazie al suo instancabile lavoro e alla sua tenacia, è riuscito a rendere l’istituto che dirigeva un’eccellenza a livello nazionale.

Tantissime le iniziative organizzate e le battaglie portate avanti con caparbietà alla guida del “Pitagora-B. Croce”. Ha sempre aderito con entusiasmo, insieme ai suoi studenti, agli eventi organizzati dall’Amministrazione Comunale nel corso degli ultimi anni, rappresentando sempre un valore aggiunto per il successo degli stessi.

Benito lascia un vuoto incolmabile in tutti coloro che hanno avuto il privilegio di conoscerlo. Ci uniamo al dolore della moglie Annunziata e delle figlie Simona, Martina e Roberta. Giunga loro il sentito e profondo cordoglio da parte dell’Amministrazione Comunale”.

Anche Lucia Fortini, assessore alla Scuola, alle Politiche sociali e alle Politiche Giovanili della Regione Campania, ha scritto un lungo e commosso messaggio in onore del dirigente scolastico scomparso:

Non mi sembra possibile… Una notizia che non avrei mai voluto leggere: ho da poco appreso della terribile scomparsa di Benito Capossela, cui mi legava un profondo rapporto di stima e affetto. Una persona con un carattere un po’ burbero, a volte anche spigoloso con quel suo modo di dire le cose in modo schietto, diretto, ma leale e umano come pochi, professionale e profondamente appassionato.

Un vulcano di idee, di progetti, aveva la voglia di cambiare il mondo per renderlo migliore. Non si arrendeva mai. Nulla per lui era impossibile: sempre pronto alla battaglia per raggiungere il suo obiettivo, che era sempre quello di dare opportunità ai ragazzi. I suoi ragazzi. La sua scuola: il Liceo Statale Pitagora – B. Croce di Torre Annunziata. La sua comunità.

Ha sempre lottato per il mondo della scuola, ricordo solo una delle sue ultime battaglie vinte: la formazione delle classi a indirizzo musicale. Non arretrava mai di un passo, andava diritto per la sua strada. perché era fatto così: per ciò in cui credeva avrebbe fatto qualsiasi cosa. Il mondo della scuola perde un caro amico. Ciao, Benito“.

Potrebbe anche interessarti