Tensioni a Napoli, incontro tra Manfredi ed Orlando: scontri tra polizia e manifestanti

Tensioni a Napoli, quando poco prima delle 17 è iniziato in prefettura un incontro sulle vertenze occupazionali e sulla Whirlpool tra il ministro del Lavoro Orlando ed il sindaco Gaetano Manfredi con l’assessora comunale Chiara Marciani.

Tensioni a Napoli fuori la prefettura

Mentre era in corso l’incontro in piazza del Plebiscito un corteo di disoccupati hanno manifestato davanti al palazzo gridando “Lavoro, lavoro”. A riportarlo è Repubblica.it. A questo sono seguiti attimi di tensione con la polizia in assetto anti sommossa che ha cercato bloccare i manifestanti che cercavano di avanzare.

Il ministro del Lavoro ha incontrato anche i segretari generali e di categoria dei sindacati che chiederanno un tavolo con il ministro Giorgetti per garantire la continuità lavorativa ai dipendenti Whirlpool.

Sono seguiti alcuni attimi di tensione, con i poliziotti che hanno cercato di farsi spazio e i manifestanti che tentavano di avanzare; uno di questi ha anche lanciato un ombrello verso le forze dell’ordine.

Il caso Whirlpool

E’ di ieri la decisione del Tribunale di Napoli che ha respinto il ricorso dei sindacati consentendo all’azienda di proseguire con i licenziamenti. Dopo la decisione del Tribunale l’azienda potrà procedere al licenziamento dei 320 lavoratori coinvolti, impiegati nello stabilimento di via Argine. Secondo il giudice, Maria Rosaria Lombardi, Whirlpool ha agito nel rispetto delle norme. Le prime lettere di licenziamento sono arrivate agli operai già nella giornata di ieri.

Un operaio, Francesco Petricciuolo, ha affisso un messaggio direttamente sulla porta di casa. Questo quanto si legge nella lettera: “All’attenzione dell’ufficiale giudiziario il dipendente Whirlpool al quale lei si appresta a consegnare una lettera di licenziamento non è al momento in casa. Vista la delicatezza della comunicazione e onde evitare di turbare la psiche di mia moglie e dei miei figli, se può gentilmente consegnarmi la lettera di licenziamento personalmente, mi troverà a chiedere l’elemosina dalle ore 8:00 alle ore 13:00 presso il santuario della Madonna dell’Arco e dalle 14.00 alle 20.00 presso il Santuario di Pompei”.

Potrebbe anche interessarti