‘Mare fuori’, in TV la seconda stagione della fiction girata a Napoli: le anticipazioni

Da domani, 17 novembre, su Rai 2 alle ore 21.20 andrà in onda la prima puntata della seconda stagione di ‘Mare Fuori’, la fiction ambientata a Napoli che vede come protagonisti i ragazzi del carcere minorile di Nisida. In sei puntate saranno raccontate le storie dei giovani rinchiusi nell’istituto minorile partenopeo.

Sulla Rai parte la seconda stagione di ‘Mare Fuori’

All’interno del carcere i minori avranno modo di capire chi sono stati, chi sono e chi vorranno essere. Nel corso delle puntate ognuno di loro si troverà a fare i conti con le proprie origini, trovandosi di fronte la propria famiglia e giungendo, così, a compiere una scelta: seguirne le orme o rinnegarle.

Le vicende dei ragazzi ruoteranno attorno alla figura principale di Paola, direttrice del carcere interpretata da Carolina Crescentini, supportata da una schiera di educatori che cercheranno di riportare i ragazzi sulla retta via. Nuovi personaggi faranno il loro ingresso all’interno dell’istituto come Kubra, una ragazza di origini nigeriane colpevole di matricidio, o Sasà arrestato per violenza carnale, un reato che in realtà, stando alle sue parole, non avrebbe mai compiuto.

La nuova stagione riprende da Carmine che nel primo episodio, intitolato ‘La famiglia che verrà’, lotta tra la vita e la morte mentre Paola si ritrova da sola a fronteggiare i ragazzi dopo la morte di Ciro. In più il ritorno di una vecchia conoscenza sconvolgerà gli equilibri.

Nell’episodio seguente, ‘Nella gioia e nel dolore’, l’istituto si troverà ad accogliere Sasà, rinchiuso per un reato che non viene rivelato diventando così un nuovo bersaglio. Intanto Carmine esce dal coma e sposa Nina sotto protezione ma il matrimonio non sarà privo di colpi di scena.

Potrebbe anche interessarti