Finisce con l’amante in un video di Gigi D’Alessio: la donna viene risarcita per danni morali

Gigi D'AlessioEssere sulla bocca di tutti e uscire allo scoperto con la propria relazione clandestina a causa di un video clip. E’ successo ad una donna di Napoli che, ora Sony dovrà pagare per essere stata ripresa (inconsapevolmente) in un video clip di Gigi D’Alessio, mano nella mano con il suo amante.

La canzone in questione è “Oj nenna né” una delle più famose e romantiche dell’artista napoletano. La relazione extraconiugale, dopo quel video girato a Napoli, è diventata di dominio pubblico, suscitando nelle persone del quartiere molto clamore. Lo scrivono i giudici – come riporta “Il Sole 24 Ore” – “laddove la semplice notizia della relazione extraconiugale di una donna, ed ancor più dell’esistenza di tracce materiali visibili di tale relazione, suscitano ampia curiosità“.

Gigi D’Alessio – il video di “Oj Nenna né” svelò un tradimento

Una popolarità non cercata, dalla quale la Corte d’Appello – con una decisione condivisa dalla Cassazione (sentenza 36754)- aveva presunto un danno alla lesione del diritto alla riservatezza e alla reputazione oltre che morale, per il patema d’animo sopportato.

Per la Sony i danni non erano dovuti, perché si doveva presumere un consenso tacito, come avviene in caso di registrazioni di eventi che si svolgono in pubblico. In più la signora si era accorta di essere stata inquadrata per “aver soffermato lo sguardo sullo strumento di ripresa per alcuni istanti“.

Un’occhiata fugace che non basta per desumere il consenso, che deriva dalla piena consapevolezza. Era solo semplice curiosità verso la telecamera. I giudici valorizzano anche l’assenza di una preparazione scenografica, o comunque la sistemazione di mezzi che facessero chiaramente individuare il campo delle riprese e la finalità del video.

Una storia di alta infedeltà diventata di dominio pubblico ma che ora per la donna ha avuto dei risvolti economici molto piacevoli.

Potrebbe anche interessarti