Santobono, 11enne ricoverato col Covid: festa in reparto e regalo di Insigne

11enne santobono

“Una gioia indescrivibile giunta dopo circa un mese di ricovero in terapia intensiva in cui si è spesso temuto il peggio e che meritava assolutamente di essere festeggiata!” È così che si apre il post dedicato al piccolo di 11 anni ricoverato in condizioni gravi all’Ospedale Santobono Pausillipon. L’11enne arrivò circa un mese fa, precisamente l’8 novembre, all’ospedale, presentando una polmonite interstiziale. La causa di tale polmonite era data dal Covid, per il quale il bambino non riusciva più a respirare autonomamente, fino a qualche giorno fa.

11enne ricoverato al Santobono per Covid: sta meglio ed è pronto a festeggiare

Si è infatti ripreso il piccolo guerriero, che adesso sembra essere fuori pericolo, oltre che pronto a festeggiare. Qualche giorno fa, come il post comunica, è stato il suo compleanno. Per questo motivo, su iniziativa della coordinatrice del reparto di rianimazione, Angela Capuano, è stata organizzata una piccola festa. Non sono mancati palloncini e torta a rendere l’ambiente più caldo e festivo, oltre che “ospiti d’onore”. A festeggiare il piccolo di 11 anni erano presenti anche il primario della Rianimazione, il dottor Geremia Zito, e tutta la sua equipe, che hanno seguito l’11enne durante il suo periodo di malattia e sofferenza all’Ospedale Santobono.

“Un momento di grande commozione per tutti noi che non è facile descrivere a parole.” si legge. Parole forti che sono seguite dai doverosi ringraziamenti all’equipe di professionisti “che si sono avvicendati, giorno dopo giorno, con dedizione e abnegazione per combattere questo terribile virus. Medici e infermieri di cui andiamo davvero molto orgogliosi.” Un ultimo ringraziamento è dedicato anche al giocatore del Napoli Lorenzo Insigne, di cui il piccolo è grande tifoso. Il calciatore, infatti, sarebbe venuto a conoscenza della storia del bambino e avrebbe deciso di inviargli un video di auguri. Video che “ha emozionato tutti noi fino alle lacrime, quelle belle però.”

Potrebbe anche interessarti