Trasporti Napoli: tra rincari e riduzioni ecco le nuove tariffe

biglietti bus

Tempi duri per i pendolari e per gli studenti. Il costo del trasporto pubblico in Campania subirà un ulteriore aumento. Il nuovo piano tariffario è stato approvato dalla Regione nel periodo di Ferragosto ed entrerà in vigore a partire dal primo gennaio 2015. A renderlo noto è Elena Romanazzi de Il Mattino.

Novità in vista, dunque, per chi viaggia con i mezzi. Sono previste tariffe scontate per chi acquista il biglietto aziendale e aumenti, invece, per chi sceglie quello integrato che permette di usare più mezzi (sistema misto Anm, Rfi, Eav). Una corsa Anm che sia in metrò, in funicolare  o in bus costerà un euro, dunque 30 centesimi in meno rispetto a quello attuale, però una volta obliterato va gettato e non può essere riutilizzato. Per il biglietto integrato è previsto un aumento da 1,30 a 1,50 e la durata passa da novanta a 100 minuti ed inoltre non sarà  più possibile utilizzare lo stesso mezzo per il tragitto d’andata e del ritorno.

Dunque una modifica al rialzo degli abbonamenti e al ribasso per i ticket aziendali.



Potrebbe anche interessarti


Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più