Così agisce SHITSTORM, i ladri di gruppi di Facebook. Ecco cosa fare

ShitstormSHITSTORM, traducibile con “montagna di letame”, è essenzialmente un insieme di persone che ruba determinati gruppi Facebook per cominciare a provocarne ed insultarne i membri. A loro dire, lo scopo di quello che fanno è ripulire Facebook da tutti quei gruppi che reputano inutili e dannosi, perché pieni di post sciocchi, foto stupide, molte utilizzate in violazione dei diritti d’autore. Per raggiungere tale scopo uno di essi copia l’account di un amministratore del gruppo, e dopo averne contattato un altro si fa aggiungere come amministratore, con la scusa che l’account vecchio gli è stato rubato o di averne creato un altro perché in qualche modo ne aveva bisogno. A questo punto il “ladro” comincia ad eliminare tutti gli altri, originali, amministratori, aggiungendo suoi “complici” e prendendo dunque il controllo del gruppo. Infine modificano la foto di copertina del gruppo rubato, che di solito è uguale a quella vecchia, tranne per il fatto che vi aggiungono scritte ed elementi che fanno riferimento a SHITSTORM, come nella foto sopra.

 

Questi individui che si pongono nella posizione, praticamente, di paladini della pulizia di Facebook, in realtà non hanno altro scopo che quello di divertirsi, insozzando a loro volta il social network con post volgari, ingiuriosi, diffamatori e razzisti. Il loro bersaglio preferito, in questo periodo, è costituito dai gruppi dedicati alla città di Napoli o alla sua squadra di calcio, ma in generale trovano particolare soddisfazione nell’attaccare quelli “meridionali”. Tra gli ultimi che hanno preso di mira ci sono infatti “La bella Napoli …”, “NOTTE AZZURRA – RADIO MARTE – OFFICIAL GROUP”, “GLOBULI AZZURRI”, “DEMOCRAZIA CRISTIANA PUGLIA”, “NUN TE REGGHE PIU'” e così via.

Ma vediamo un po’ quali sono ultimamente, in parte, gli account fasulli di questa sorta di ronda. Tra i più ricorrenti abbiamo Philbert, Giada Rossinelli, Shiva Eris, Demiurgo, Pus Sy Psicopatica, Edoardo Goppai, Annabella Boni, Olimpia, Riccardo Mazzucato, Falla Balla Santino, Pablo. Un elenco, in ogni caso, del tutto incompleto e variabile, perché quando per le troppe segnalazioni l’account viene cancellato, ne creano altri e di diversi. È necessario ricordare che in genere si tratta di ragazzini fannulloni, che non hanno nulla da fare e in attesa del nuovo anno scolastico o accademico (purtroppo qualcuno va pure all’Università), perdono il tempo così, invece di dedicarsi alla frequentazione di amici dal vivo, a trascorrere del tempo con la ragazza o il ragazzo, a leggere un libro o guardare un buon film, andare al mare.

Che bisogna fare per “difendersi”? Per prima cosa si deve essere attenti, controllare bene chi manda la richiesta di amicizia e di iscrizione al gruppo; in linea generale, non bisogna mai accettare chi nelle immagini fa riferimento a SHITSTORM, valutare attentamente chi è iscritto da poco su Facebook, diffidare di profili di persone che non si conoscono dal vivo, di chi ha nomi strani, assurdi. Contattare la polizia postale in caso di furto d’identità.

Infine, dato che il loro intento è perdere tempo divertendosi, è controproducente dar loro retta, perciò bisogna ignorarli e non rispondere, farli annoiare.

Shitstorm 3 Shitstorm 2 Shitstorm 1

Potrebbe anche interessarti

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di “terze parti” per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookies. Scopri di più