Nuovo decreto, lavoratori a contatto col pubblico e over 60: le novità previste

E’ atteso per oggi il Consiglio dei Ministri per varare il nuovo decreto che, stando alle prime indiscrezioni, non stabilirà l’obbligo vaccinale per tutti i cittadini ma l’introduzione del Super Green Pass per diverse categorie di lavoratori e per gli over 60.

Verso nuovo decreto: lavoratori e over 60 con Super Green Pass

Sul tavolo, stando a quanto rende noto ‘Il Corriere della Sera’, rimane l’ipotesi di estendere l’obbligo del Green Pass rafforzato a tutti i lavoratori ma la decisione potrebbe ricadere soltanto su una serie di categorie. In più si pensa ad estendere il provvedimento anche a chi ha più di 60 anni ma la soglia potrebbe scendere includendo anche i 50enni.

Per titolari e dipendenti che dovrebbero essere necessariamente in possesso del Super Green Pass, ottenibile soltanto tramite vaccinazione o guarigione, si procederà per gradi andando a coinvolgere soprattutto le attività svolte a contatto con il pubblico. In particolare allenatori di squadre sportive, lavoratori di palestre e circoli, coloro che svolgono mansioni che prevedono un rapporto diretto col cliente e con categorie fragili potrebbero essere tenuti a portare avanti le proprie attività soltanto se in possesso della certificazione verde rafforzata. Potrebbe essere agevolato nuovamente lo smart working dove possibile.

Quanto alla campagna vaccinale dal 10 gennaio anche i ragazzi tra i 12 e i 18 anni potranno sottoporsi alla terza dose. Dal prossimo 1 febbraio, intanto, come già preannunciato, la durata del Green Pass passerà dai 9 mesi attuali ai 6. La versione rafforzata, dal 10 gennaio, sarà estesa a diverse attività quali alberghi e mezzi di trasporto. Lo stato d’emergenza è stato rinnovato fino al 31 marzo 2022.

Potrebbe anche interessarti