Capri adotta i suoi gatti randagi, il sindaco: “Sono cittadini come noi”

Capri adotta i suoi gatti randagi.I gatti sono capresi a tutti gli effetti, sono abitanti animali e come tali abbiamo il dovere di provvedere anche a loro“, così il sindaco di Capri, Marino Lembo, spiega a Kodami.

Capri adotta i suoi gatti randagi, il sindaco: “Cittadini come noi

Il Comune comprerà alimenti e medicinali per i suoi gatti randagi, un provvedimento per sostenere i referenti delle oltre 10 colonie feline censite sull’isola. “Oltre a ciò – aggiunge il Sindaco – Distribuiremo appositi kit per il soccorso e la cura degli animali d’affezione liberi, gatti soprattutto. Un modo per aiutare i capresi, tradizionalmente amanti degli animali e soprattutto dei gatti, e compiere queste azioni in modo igienicamente corretto“.

Già due anni fa l’Amministrazione Comunale avviò una campagna di sterilizzazione che proseguirà anche nel 2022: “Riteniamo la sterilizzazione dei gatti liberi un passaggio fondamentale per la corretta gestione delle colonie sul territorio, – aggiunge Lembo – da questa esigenza è nata due anni fa la convenzione con i medici veterinari presenti sull’isola. Si tratta di un canale utile anche alle famiglie con gatti che non hanno le possibilità economiche per sterilizzare privatamente“.

Il Comune di Capri ha adottato anche la gatta Hyppo che vaga tra gli uffici: “Si è stabilita qui quando c’era ancora il comando dei vigili urbani, quando loro sono andati via ha scelto di restare e noi l’abbiamo accolta“, ha detto il sindaco.

Potrebbe anche interessarti