Pillole anticovid Paxlovid, l’annuncio di Figliuolo: “Dalla prossima settimana somministrata a 11 mila pazienti”

paxlovid Dalla prossima settimana la pillola anti covid Paxlovid da assumere per via orale e prodotta da Pfizer sarà somministrata a circa 11 mila pazienti italiani. L’annuncio è stato dato stamattina dal Commissario per l’emergenza covid Figliuolo.

IN ITALIA ARRIVA PAXLOVID, SOMMINISTRATA A 11 MILA PAZIENTI

Come reso noto dalle agenzie di stampa, il Ministero della Salute ha siglato un accordo con il colosso farmaceutico per la fornitura di 600 mila trattamenti completi dell’antivirale Paxlovid nel corso di questo anno.  Si inizierà con la distribuzione alle Regioni già dalla prossima settimana dove saranno somministrate ai primi 11.200 pazienti affetti da covid. Soltanto ieri era arrivato l’ok dell’Ema all’uso di questo farmaco utile a prevenire un decorso della malattia grave in persone considerate a rischio.

E’ la stessa agenzia europea del farmaco a spiegare in una nota in quali casi usare l’antivirale che è un farmaco da usare nel corso della malattia e non per prevenirla:

La pillola è raccomandata per gli adulti, risultati positivi al covid, che non necessitano di ossigeno supplementare e ad alto rischio che la malattia diventi grave. Si tratta del primo farmaco antivirale orale per uso domestico previsto nell’Unione Europea per i soggetti affetti dal virus“.

Resta quindi fondamentale, per evitare di prendere il covid, continuare con la campagna di vaccinazione. La dose booster resta l’unica arma contro il propagarsi del virus.

Potrebbe anche interessarti