Alessandra Clemente contro il manifesto sessista: “Corpo delle donne usato. Va rimosso”

Anche Alessandra Clemente contro il manifesto sessista affisso a Posillipo. La consigliera comunale ed ex candidata a sindaco di Napoli ha pubblicato un post su Facebook per dire la sua sulla questione della pubblicità di un’azienda napoletana che mette in primo piano il lato B di alcune donne facendo il paragone col “panorama più bello del mondo“.

Alessandra Clemente sul manifesto sessista

Non pensate sia riprovevole dover commentare ancora una volta l’utilizzo materiale del corpo delle donne per la solita pubblicità sessista spalmata in bella vista per le strade della città? Questo manifesto sulla collina di Posillipo mi ha lasciata un grandissimo senso di disagio.
Una cosa che nel 2022 ci aspettavamo fosse superata, ma evidentemente c’è chi non ha interiorizzato il cambiamento culturale del Paese. Aggiungo che come stabilito dal decreto Infrastrutture dello scorso novembre, le affissioni di questo tipo vanno immediatamente rimosse, spero si proceda in questo senso nel più breve tempo possibile. Spero sia stato fatto o si faccia quanto prima!“, ha scritto Alessandra Clemente.

La consigliera comunale aveva già detto la sua a Repubblica.it: E’ riprovevole dover commentare ancora una volta l’utilizzo materiale del corpo delle donne per la solita pubblicità sessista spalmata in bella vista per le strade della città. Una cosa che nel 2022 ci aspettavamo fosse superata, ma evidentemente c’è chi non ha interiorizzato il cambiamento culturale del Paese. Aggiungo che, come stabilito dal decreto Infrastrutture dello scorso novembre, le affissioni di questo tipo vanno immediatamente rimosse, spero si proceda in questo senso nel più breve tempo possibile“.

La replica dell’azienda

Immediata è arrivata la replica dell’azienda napoletana alle critiche mosse al manifesto pubblicitario: “L’azienda celebra Napoli e la donna, nulla ha a che fare con il sessismo anzi, il brand tutto napoletano fondato da Alice Alotti e Stefania Avallone, ha al centro le donne di tutte le età e di tutte le taglie. C’è perfetta connessione tra il panorama di Napoli, il più bello del mondo e le figure femminili: non modelle, ma sette donne comuni, dai 15 ai 50 anni, chiamate a celebrare la passione per lo sport. Il senso del messaggio pubblicitario va ben oltre la visione distorta attribuitagli da occhi che vedono del “marcio” anche dove non c’è….

Potrebbe anche interessarti