Guerra in Ucraina, il Governo introduce di nuovo lo Stato d’emergenza in Italia

mario draghiIl Consiglio dei ministri ha deliberato tre mesi di stato di emergenza, per l’intervento in Ucraina. A comunicarlo è il Governo guidato da Mario Draghi, che ha diramato una nota stampa dopo la fine del Consiglio dei Ministri di oggi pomeriggio.

Durante la riunione è stato approvato un decreto legge che contiene misure urgenti sulla crisi in Ucraina. Tra queste ci sono quasi duecento milioni di euro per aumentare l’impegno militare italiano nella Nato e fondi per proteggere il personale delle ambasciate italiane.

Il Governo introduce lo stato d’emergenza

Il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente Mario Draghi, ha deliberato la dichiarazione dello stato di emergenza per intervento all’estero in conseguenza degli accadimenti in atto nel territorio dell’Ucraina – si legge nel comunicato di Palazzo ChigiL’adozione del provvedimento è necessaria al fine di assicurare il concorso dello Stato italiano nell’adozione di tutte le iniziative di protezione civile anche attraverso la realizzazione di interventi straordinari ed urgenti a supporto delle operazioni di soccorso e assistenza alla popolazione interessata, interventi da svolgersi durante lo stato di emergenza“.

Per tale primo intervento sono stati stanziati tre milioni di euro, a carico del Fondo per le emergenze nazionali, che comprendono, al netto di quanto sarà rimborsato dall’Unione europea, gli oneri che verranno sostenuti per il trasporto, il dispiegamento e il reintegro dei materiali“, continua il comunicato.

Potrebbe anche interessarti