Il Consolato Ucraino a Napoli cerca volontari in tutto il Sud: come aiutare

ucraina manifestazione napoliIl Consolato Ucraino a Napoli ha pubblicato un avviso per la ricerca di volontari che vogliano assistere i profughi in arrivo dalle zone di guerra. Il Consolato Generale che si trova nella città partenopea compete territorialmente non solo in Campania ma il tutto il Mezzogiorno, ed infatti l’avviso riguarda il Sud in modo complessivo. Su Facebook il Consolato ha scritto:

“Urgente! Cercasi volontari per lavoro con profughi ucraini a Napoli, Caserta, Avellino, Benevento e altre città del Sud. Contatta la Prefettura e il Consolato Generale dell’Ucraina a Napoli all’indirizzo consolato.ucraina.napoli@gmail.com, e fornisci cognome, nome, numero di telefono e città in cui vivi”.

In queste ore a Napoli stanno arrivando decine di profughi, la maggior parte familiari dei componenti della comunità ucraina residente che è costituita da diverse migliaia di persone. Il Comune di Napoli e la Regione Campania hanno messo a disposizione diverse strutture per l’accoglienza gratuita, oltre al supporto psicologico che è estremamente necessario per dare supporto in un periodo di estrema difficoltà.

Tra i primi luoghi che accoglieranno i profughi vi sono un hub dell’Ospedale del Mare e la clinica Villa Betania, che sottolinea come sia storicamente particolarmente vicina alla comunità ucraina. “Nel 2021 – si legge in una nota dell’Ospedale Evangelico – le donne e gli uomini ucraini hanno rappresentato il 35% dei pazienti degli oltre 1.000 pazienti seguiti dagli ambulatori solidali, in prevalenza donne, che lavorano come badanti o nel settore agroalimentare. Con gli ambulatori solidali la Fondazione Betania offre servizi sanitari gratuiti e percorsi solidali di assistenza sociale ai cittadini stranieri e ai migranti ancora non in regola con il permesso di soggiorno”.

Potrebbe anche interessarti