Il cuore di Napoli conquista il Times: bambini ucraini accolti a scuola tra gli applausi

bambini ucraini pomigliano d'arco
Foto: Benedetta La Montagna, Facebook

Un video girato in una scuola del Napoletano fa il giro del mondo e finisce sul New York Times. Il filmato riguarda l’accoglienza di Dmytro, 10anni, e Viktoriia, 8 anni, piccoli profughi ucraini che quando sono entrati per la prima volta nella scuola elementare Don Milani di Pomigliano d’Arco hanno trovato ad accoglierli decine di bambini che applaudivano i nuovi compagni. Un’accoglienza inaspettata che ha fatto felici i piccoli e ha colto di sorpresa gli insegnanti, che non si aspettavano canti e balli.

Benedetta La Montagna è l’insegnante che ha svolto le pratiche per l’iscrizione a scuola di Dmytro e Viktoriia; è stato suo marito a fare il video e passarlo alla nonna dei bambini, che vive a Pomigliano d’Arco da ormai venti anni. La donna, Dana Fedyna, l’ha pubblicato sui social e così ha fatto il giro del mondo. Benedetta La Montagna ha invece pubblicato diversi scatti aggiungendo:

“Stamattina l’emozione, la commozione, il desiderio di andare avanti, il timore di un gesto sbagliato e poi l’attesa, e poi l’ingresso. E decine di sguardi accoglienti, fieri e luccicanti si sono incrociati. Non abbiamo avuto bisogno di parole, il linguaggio si esprime in mille forme: un applauso sonoro e un “picchetto d’onore” ha accompagnato nel loro ingresso a scuola, al plesso Don Milani dell’ IC Omero-Mazzini-Don Milani, Dmitry e Viktoriia. Dall’orrore di una guerra che sparge morte e devastazione ovunque, al timido sorriso di due bambini che ci insegnano la dignità, trasmettendo un messaggio di speranza di cui tutti abbiamo bisogno”.

Il video pubblicato dal New York Times

Sulla pagina Facebook ufficiale del New York Times il video ha registrato migliaia di likes e centinaia di commenti che hanno apprezzato quest’accoglienza così calorosa. “L’ospitalità è così piacevole da aiutare ad alleviare il dolore degli sfollati. Possiamo noi tutti seguire questi esempi di gentilezza”, scrive un utente che si augura che episodi simili possano accadere ovunque i rifugiati vengano accolti, in particolar modo i più piccoli.

La nonna dei bambini ha invece scritto, sempre su Facebook: “Ringrazio il cuore napoletano di tutta Pomigliano d’Arco, della maestra, delle maestre, della vicepreside, della preside e degli alunni tutti della “Scuola Elementare Don Milani”, che hanno organizzato e partecipato a questa MERAVIGLIOSA ACCOGLIENZA dei miei amati nipotini dall’UCRAINA. UN IMMENSO BACIO ED UN ABBRACCIO A TUTTI INSIEME E UNO PER UNO”.

Potrebbe anche interessarti