Ritorna l’Influenza, già 5 milioni gli Italiani a letto: i bambini sotto i 5 anni i più colpiti

influenza bambini
Immagine di repertorio

Con le mascherine e le misure anti contagio covid, anche l’influenza era diminuita in Italia. Nelle ultime settimane invece si registra un incremento come reso noto dall’ultimo rapporto del sistema di sorveglianza InfluNet dell’Istituto Superiore di Sanità che tiene contro dei casi che vanno dal 14 al 29 marzo. Casi che vengono segnalati dai medici di base e dai pediatri e che quindi variano a seconda della Regioni.

INFLUENZA, I CASI DA INIZIO ANNO: PIU’ COLPITI I BAMBINI

Come si può leggere nel rapporto:

La curva epidemica delle sindromi simil-influenzali continua a salire ed è sopra la soglia epidemica con un livello di incidenza pari a 4,76 casi per mille assistiti. Cresce la presenza dei virus dell’influenza nei campioni analizzati. In quest’ultima settimana, infatti, il 32% dei tamponi analizzati dalla rete dei laboratori di InfluNet è risultato positivo ai virus influenzali (7,2% dall’inizio della sorveglianza). In tutte le Regioni l’incidenza delle sindromi simil-influenzali è tornato sopra la soglia basale, tranne in P.A. di Trento, Veneto, Lazio, Molise, Campania, Basilicata e Sardegna. Valle d’Aosta e Calabria non hanno attivato la sorveglianza InfluNet“.

Sono quindi circa 5 milioni gli italiani che hanno preso l’influenza da inizio anno. È sempre più difficile distinguere tra semplice raffreddore, allergia o covid dato che i sintomi spesso si equivalgono. La fascia più colpita è quella dei bambini al di sotto dei 5 anni:

Nella fascia di età 0-4 anni l’incidenza è pari a 14,82 casi per mille assistiti, nella fascia di età 5-14 anni a 6,94 nella fascia 15-64 anni a 4,46 e tra gli individui di età pari o superiore a 65 anni a 1,77 casi per mille assistiti.
La popolazione degli assistiti in sorveglianza è mediamente pari a 1.584.928 assistiti per settimana (range: 1.064.102 — 1.737.304) pari al 2,7% dell’intera popolazione italiana. Nell’undicesima settimana del 2022, come mostrato in tabella, i casi stimati di sindrome simil- influenzale, rapportati all’intera popolazione italiana, sono circa 282.000, per un totale di circa 5.080.000 casi a partire dall’inizio della sorveglianza“.

Potrebbe anche interessarti