Tap&Go anche per Cumana e Circumflegrea: si viaggia senza biglietto cartaceo

cumanaL’EAV annuncia l’estensione del servizio Tap&Go sulle linee della Cumana e della Circumflegrea, consentendo ai cittadini di poter viaggiare sui trasporti pubblici locali utilizzando la propria carta di pagamento senza più bisogno del biglietto cartaceo. In questo modo le stazioni abilitate passano da 68 a 96.

Eav, Tap&Go anche per Cumana e Circumflegrea: si viaggia senza biglietto cartaceo

Il progetto è stato inaugurato lo scorso novembre, con Mastercard come partner dell’iniziativa, per le linee metropolitane EAV, nelle stazioni di linea Napoli – Sorrento ed Aversa – Piscinola, e sulle linee ANM Metro Linea 1, Funicolare Centrale e di Chiaia.

Da oggi a queste tratte si aggiungono le linee della Cumana e della Circumflegrea grazie alla collaborazione tra Consorzio Unico Campania, aziende di Trasporto regionali e Mastercard. Il servizio nei prossimi mesi sarà esteso a tutte le linee ferroviarie EAV e agli autobus delle aziende consorziate.

Il sistema calcola in automatico la tariffa migliore in linea con le esigenze del viaggiatore che potrà usufruire del servizio con qualsiasi tipo di carta, anche con carte digitalizzate su dispositivi abilitati al pagamento NFC (come smartphone o smartwatch) senza commissioni aggiuntive.

La carta deve essere usata sia in entrata che all’uscita dalle stazioni per consentire il calcolo esatto dalla tariffa. In assenza di varchi, i validatori saranno posizionati a muro. Iscrivendosi all’apposito portale sarà anche possibile verificare gli addebiti e i tap effettuati.

Positivi anche i dati relativi alla soddisfazione degli utenti in questi primi quattro mesi di sperimentazione. “Dobbiamo cambiare la cultura del trasporto. Il biglietto cartaceo deve tendere a scomparire a vantaggio del pagamento elettronico. Oggi abbiamo la possibilità di usare la carta di credito e il telefonino con le app di GOEAV e del Consorzio Unico Campania. Anche in questo dobbiamo diventare una città europea” – ha commentato il presidente dell’Eav, Umberto De Gregorio.

Potrebbe anche interessarti