Dati Arpac, il 3% del mare campano non è balneabile: dove non è possibile fare il bagno

arpac non balneabile
Immagine di repertorio

Solo il 3% delle acque campane non è balneabile. A dirlo è la rilevazione dei dati Arpac che ieri ha iniziato il campionamento sulla qualità delle 328 acque di balneazione in cui è suddiviso il litorale della Campania (41 in provincia di Caserta, 148 in provincia di Napoli e 139 in quella di Salerno).

ARPAC, MARE NON BALNEABILE IN CAMPANIA

Il 97% è risultato idoneo alla balneazione con 13 km di costa che sono passati da un livello scarso a sufficiente. Restano invece delle zone in cui non è possibile fare il bagno e in cui vige il divieto di balneazione. Divieto, che come fa sapere l’Arpac
può essere revocato anche in corso di stagione balneare se si verificano le condizioni di legge che ne attestino il risanamento (decreto legislativo 116/08 e decreto ministeriale 30 marzo 2010). Sono interdetti alla balneazione, in quanto classificati di qualità “scarsa”, 13 tratti di costa compresi nei comuni di Sessa Aurunca, Pozzuoli, Napoli, Portici, Torre Annunziata, Castellammare, Ravello, Salerno, Pontecagnano Faiano e Battipaglia elencati in una tabella.

Nel dettaglio quindi le zone non balneabili sono:

POZZUOLI:

Stabilimento Balneare, Stazione Marina di Licola, Effl. nord Depuratore di Cuma, Collettore di Cuma

SESSA ARUNCA:

Sul fiume Garigliano

CASTELLAMMARE DI STABIA:

Villa Comunale

NAPOLI:

Pietrarsa

TORRE ANNUNZIATA:

Nord foce Sarno

BATTIPAGLIA:

Spineta Nuova

PONTECAGNANO FAIANO:

Magazzeno

RAVELLO:

Spiaggia Marmorata

SALERNO:

Est. Fiume Imo

I DATI DELLO SCORSO ANNO

Le zone non balneabili sono più o meno le stesse di quelle dello scorso anno:

Sud fiume Garigliano nel comune di Sessa Aurunca: prelievo del 20 aprile 2021. L’acqua di balneazione è influenzata dalla foce del Fiume Garigliano, che riceve immissioni dirette ed indirette di acque reflue provenienti da reti fognarie urbane, ubicate sulla sponda idrografica sinistra, parte delle quali risultano servite da depuratore e parte sono invece sprovviste di trattamento.

Stabilimento balneare (Pozzuoli): prelievo del 26 aprile 2021. L’acqua di balneazione risente della presenza del canale Quarto, dell’alveo Camaldoli. e del canale Abbruzzese interessati da immissione di acque reflue
urbane trattate e non.

Effl. nord Depuratore di Cuma: prelievo del 26 aprile 2021.

Collettore di Cuma: prelievo del 26 aprile 2021.

Pietrarsa: prelievo del 29 aprile 2021.

Nord Foce Sarno: prelievo del 26 aprile 2021.

Ex Cartiera (Castellammare): prelievo del 26 aprile 2021.

Villa Comunale(Castellammare): prelievo del 26 aprile 2021.

Spiaggia Marmorata (Ravello): prelievo del 20 aprile 2021.

Minori: prelievo del 20 aprile 2021.

Marina di Vietri Primo Tratto: prelievo del 20 aprile 2021.

Est Fiume Irn: prelievo del 21 aprile.

Magazzeno (Pontecagnano): prelievo del 21 aprile.

La Picciola (Pontecagnano): prelievo del 21 aprile.

Spineta Nuova (Battipaglia): prelievo del 21 aprile.

Potrebbe anche interessarti