Taglia i capelli alla rivale, identificata: lite per una spinta alla festa delle donne

E’ stata identificata la ragazza che si è resa protagonista di un’aggressione ai danni di una sua coetanea, finendo per tagliarle i capelli: i motivi scatenanti della violenza si legherebbero alla rissa sfociata lo scorso 8 marzo al ristorante ‘La lanterna’.

Aggressione, le taglia i capelli per punizione dopo la rissa al ristorante: identificata

Ha fatto il giro del web il video in cui si vede la donna che trattiene a terra la vittima, prima mettendole un piede sulla mano poi tirandole i capelli e stringendole la testa tra le mani. Con un coltello, poi, le taglia i capelli minacciando: “Zitta o ti do una coltellata”.

A seguito della denuncia del consigliere Francesco Emilio Borrelli sia l’autrice del gesto che la vittima sono state identificate. La prima sembrerebbe essere una nota tik-toker di Caivano, la seconda una ragazza delle Casenuove. In più sono emersi nuovi retroscena sulle cause dell’aggressione che si sarebbe rivelata una ‘punizione’ per un conflitto precedente.

Stando a quanto reso noto dal consigliere Borrelli durante i festeggiamenti per la giornata delle donne, all’interno del locale di Villaricca, sarebbe avvenuto uno scontro tra le due. In quell’occasione la tik-toker dopo aver ricevuto una spinta (o probabilmente quella che lei pensava fosse una spinta) avrebbe aggredito la ragazza scaraventandola a terra e tirandole i capelli. Proprio quest’ultima sembrerebbe essere la vittima dell’ultimo filmato diffuso nelle chat e sui social. Dopo gli avvenimenti dell’8 marzo, infatti, le due donne avrebbero continuato a litigare tramite social, anche con minacce. Scontri e battibecchi sfociati un un’ulteriore aggressione che vede la donna tagliare con violenza i capelli della rivale.

Potrebbe anche interessarti