EAV cancella CuMare Express: il biglietto costava 10 euro, treno sempre vuoto

CuMare ExpressEav ha soppresso i treni straordinari turistici CuMare Express, dopo un periodo di prova di neanche un mese. Treni vuoti, costo eccessivo del biglietto e, diciamolo, una reputazione che di certo non spinge gli utenti ad acquistare un titolo di viaggio di 10 euro per la Cumana.

Il servizio era partito il 16 aprile e, nelle intenzioni di Eav, doveva essere attivo ogni sabato e domenica fino a settembre: le fermate erano Montesanto, Corso Vittorio Emanuele, Pozzuoli, Lucrino, Fusaro e Torregaveta, poche rispetto al tragitto ordinario in modo da garantire un viaggio più veloce. Il biglietto era di 10 euro solo andata indipendentemente dalle stazioni di partenza e arrivo, 15 euro andata e ritorno.

CuMare Express: i motivi del flop

Il presidente di Eav, Umberto De Gregorio, ha spiegato il perché della soppressione del servizio: “Sono due le ragioni della sospensione. La prima: abbiamo svolto lavori strutturali e stiamo verificando l’assestamento, per cui è meglio evitare nuove tratte in questa fase. La seconda: il Cumare non ha riscosso alcun successo, a differenza del Campania Express che sta andando bene nonostante ci sia stato un incremento del biglietto. Cumare Express è un servizio che costa e se non ci sono passeggeri non sta in equilibrio finanziario”. Se riguardo al secondo motivo possiamo essere d’accordo, lo stesso non vale per il primo: non era meglio pensarci prima, vista la notorietà della fase attuale?

Potrebbe anche interessarti