De Luca: “Piazza Garibaldi come le grandi città d’Europa, avrà uno snodo di interscambio interrato”

de luca piazza garibaldiIl governatore della Campania Vincenzo De Luca a margine della conferenza stampa Eav, che si è tenuta presso Palazzo Santa Lucia, si è poi trattenuto con la stampa per fare il punto sul piano di ammodernamento dei trasporti in Regione.

DE LUCA SUI TRASPORTI E I PROGETTI PER PIAZZA GARIBALDI

Queste le sue parole:

Abbiamo voluto illustrare questa mattina un programma gigantesco che riguarda tutto il mondo del trasporto dall’acquisto dei mezzi nuovi (mille) con 103 treni nuovi, cantieri che riaprono. Parliamo insomma di investimenti nell’arco di due anni di 15 miliardi di euro, ci sono quindi alcune novità che riguardano nuovi cantieri che apriamo, raddoppio del tratto tra Castellammare a Sorrento, ristrutturazione di alcune gallerie che rischiano di bloccare il traffico. È un programma che ha consentito di dare respiro alle fabbriche dei trasporti della regione Campania, da Caserta ad Avellino, e arrivare ad oltre 4 mila nuove assunzioni. Oltre che assorbire i 500 dipendenti del Cpt che era stata portata al fallimento. Abbiamo deciso di fare un collegamento nuovo tra la stazione centrale di Piazza Garibaldi e Afragola, parliamo di un investimento di un miliardo e duecento milioni di euro”.

Poi De Luca spiega il suo progetto per Piazza Garibaldi:

“Un intervento storico come quello di Piazza Garibaldi dove ci sarà uno snodo di interscambio tutto interrato tra l’Eav, la metro di Napoli e le linee su gomma. Vorremmo realizzare prima dell’ingresso in città un nodo di scambio interrato per decongestionare il traffico, interventi che si vedono solo nelle grandi città d’Europa come Monaco di Baviera, Berlino, Barcellona. Questo dà anche un segno di rinnovamento urbanistico, un trasporto pubblico efficiente e sicuro, tutti i mezzi nuovi sono dotati di telecamere di videosorveglainza a distanza per evitare fenomeni sgradevoli di microdelinquenza, potersi muovere in piena libertà è un ulteriore incentivo per attirare turisti“.

Sulla circumvesuviana:

Abbiamo già consegnato all’Eav decine di treni nuovi, già il sevizio è enormemente migliorato. Ci sono tempi più lunghi sulle linee ferroviarie, aeree ed elettronici. Scontiamo decenni di mancata manutenzione, l’anzianità dei mezzi in servizio negli ultimi 4 anni è passata da 17 anni a 7 anni. Abbiamo oggi un parco mezzi su rotaia che è tra i più giovani d’Italia, ci vuole tempo per gli interventi perché non possiamo farli arronzati. Parliamo della sicurezza dei cittadini. Alcuni cantieri finiranno nel 2026 o 2027, siete gli unici in Italia a parlare di scemenza, io conto di inaugurare di qui ai prossimi 50 anni e avere una vita lunga. Parliamo di 15 miliardi di investimenti ma ci sono tre persone che non dormono la notte pensando al mio terzo mandato, pensate alla salute che è meglio.”

 

Potrebbe anche interessarti