Incendio nel Napoletano, a fuoco un capannone: bici distrutte, evacuata una casa

Screen Alfonso Montella

Un incendio è divampato in un capannone di una ditta in via Portale a Sant’Antonio Abate, in provincia di Napoli, mandando a fuoco 130 bici elettriche e 100 monopattini elettrici oltre a danneggiare un negozio e un’abitazione privata.

Incendio in un capannone a Sant’Antonio Abate

Le fiamme hanno invaso la struttura distruggendo, in poco tempo, le bici e i monopattini elettrici che vi si trovavano all’interno. L’incendio ha provocato danni anche ad un negozio adibito alla vendita di abbigliamento sportivo, posto accanto al capannone, e ad un’abitazione privata che per scopi precauzionali è stata evacuata. I capannoni, invece, sono stati sequestrati per consentire agli inquirenti di proseguire le verifiche del caso.

Sul posto sono giunti i carabinieri e i vigili del fuoco che sono riusciti a domare l’incendio. Stando ad una prima ricostruzione dei militari dell’arma, resa nota dall’Ansa, le cause dell’incendio sembrano essere accidentali. Non si registrano feriti né ulteriori danni.

Intanto proseguono le indagini da parte dei carabinieri della stazione di Sant’Antonio Abate, insieme ai colleghi della compagnia di Castellammare di Stabia, per ricostruire l’esatta dinamica della vicenda e accertare le reali cause dell’incendio. Diversi cittadini sui social hanno segnalato il rogo diffondendone le immagini. Una grossa colonna di fumo ha invaso l’area provocando non pochi disagi ai residenti.

Potrebbe anche interessarti