Beve per sbaglio liquido insetticida: grave neonato di 13 mesi trasportato al Santobono

neonato insetticida
Immagine di repertorio

Un piccolo di 13 mesi è ricoverato al Santobono di Napoli per aver ingerito accidentalmente del liquido insetticida. Il neonato si trovava in vacanza in Costiera (nel comune di Furore in provincia di Salerno) insieme ai genitori, una coppia romana. Una vacanza che ben presto si è trasformata in un incubo.

BEVE LIQUIDO INSETTICIDA, NEONATO TRASPORTATO AL SANTOBONO

Secondo una prima ricostruzione, i genitori si sarebbero distratti qualche secondo e poi avrebbero visto il neonato staccare il diffusore elettrico colmo di liquido insetticida usato come antizanzare dalla presa elettrica, bevendone il contenuto. Subito sono scattati i soccorsi, un’ambulanza arrivata sul posto, come riferito dalle agenzie di stampa, è stata addirittura scortata dai carabinieri per agevolare il passaggio nel traffico dovuto alla Regata Storica delle Repubbliche Marinare che si è tenuta ad Amalfi e ha visto la vittoria della compagine campane. Il fatti infatti è avvenuto ieri, domenica 5 giugno. Il neonato, trasportato al pronto soccorso dell’ospedale “Costa d’Amalfi” di Ravello, è giunto in gravi condizioni ed è stato rianimato. Poi si è deciso di trasportare il piccolo in ambulanza al porto di Maiori per trasferirlo in elisoccorso all’ospedale “Santobono” di Napoli dove ha potuto ricevere tutte le cure adeguate.

ECCELLENZA SANTOBONO

L’Ospedale pediatrico napoletano è considerato un’eccellenza in tutto il Sud. Lo scorso anno il ministro della salute Speranza aveva fatto visita alla struttura partenopea sottolineandone l’importanza e l’alto livello di professionalità messo in campo.

Potrebbe anche interessarti