Vittorio Sgarbi: “Valentina Nappi sta all’arte come Luigi Di Maio sta agli Esteri”

Vittorio SgarbiVittorio Sgarbi ha commentato la body performance di Valentina Nappi, che si è tenuta al CAM di Casoria riscuotendo ampio consenso, ironizzando sul rapporto della nota pornostar con il mondo dell’arte tirando in ballo il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio.

Vittorio Sgarbi su Valentina Nappi e Luigi Di Maio

Pochi giorni fa il CAM, Contemporary Art Museum, si è reso protagonista di una performance artistica rivoluzionaria con l’iniziativa ‘Annusa Valentina Nappi’, consentendo ai visitatori di annusare il corpo nudo della pornostar, ricoperto soltanto di cibo.

Di qui le parole del senatore e critico d’arte che, replicando alla Nappi, che lo ha criticato per “mancanza di sensibilità artistica”, rivolgendosi a Il Corriere del Mezzogiorno, ha commentato la sua esibizione dicendo: “Valentina Nappi sta all’arte come Luigi Di Maio sta agli Esteri”.

Una battuta pungente rivolta non solo alla Nappi ma anche al ministro Di Maio. In realtà già in passato Valentina e Vittorio si sono scontrati più volte ma Sgarbi questa volta, tuttavia, aveva lodato l’idea della recente performance. A tal proposito ha chiarito: “L’ho fatto non per stima verso di lei, che non conosco, ma nei confronti di Antonio Manfredi, il direttore del CAM, che in un piccolo centro fa cose egregie con pochi aiuti e tanti sacrifici”.

Potrebbe anche interessarti