Napoli, turisti francesi recuperano i 750 euro persi e ringraziano: “I napoletani sono onesti”

napoli 750 euro turisti
Turisti francesi al porto di Napoli

Napoli – Riconsegnati i 750 euro ai turisti francesi che avevano smarrito la busta contenente il denaro all’interno della pizzeria Laezza ai Quartieri Spagnoli: la coppia, direttamente dal porto partenopeo, ha voluto ringraziare i titolari del locale che hanno lanciato un appello, divenuto virale sul web, per rintracciarli. A diffondere il filmato dell’incontro, tramite Facebook, è stato il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli.

Napoli, riconsegnati i 750 euro ai turisti francesi: l’incontro con i titolari della pizzeria

E’ stato uno dei camerieri a trovare la busta ed ha provveduto a consegnarla subito al titolare. L’intero team si è attivato fin da subito, prima sollecitando le autorità poi lanciando un appello con tanto di video, per rintracciare i due turisti e consegnare loro la somma. Avrebbero potuto tacere, o peggio impossessarsi del denaro, e invece si sono battuti con forza per ritrovare i clienti che poco prima avevano pranzato nel locale.

“Tre giorni fa il mio cameriere Silvio trovò questa busta a terra e me la diede subito. Io e mio fratello volevamo consegnarla ai legittimi proprietari. Abbiamo fatto mente locale e capito che apparteneva a due turisti della nave da crociera. Così siamo venuti al porto per chiedere aiuto alla polizia portuale. Dopo un giorno intero, però, non sono stati trovati. Abbiamo aspettato e il giorno dopo si sono presentati in pizzeria. Non sono venuti per la busta ma per mangiare di nuovo la nostra pizza” – ha raccontato Marco, uno dei titolari insieme a suo fratello.

“Ci siamo confrontati e alla fine ci hanno confermato che avevano perso i soldi. Abbiamo deciso di restituirli stamattina nel porto di Napoli. Queste sono storie belle per la Napoli bene. Si parla sempre di cose brutte, penso che abbiamo fatto una cosa bella per la nostra città e i cittadini” – ha concluso.

Grande la gioia per i due turisti, provenienti da Bordeaux, che potranno trascorrere serenamente il resto della loro permanenza nella città partenopea: “Siamo già stati a Napoli due anni fa e ci siamo tornati. E’ una città bellissima e i napoletani sono molto onesti”.


Potrebbe anche interessarti