La Regina Elisabetta amava la mozzarella di bufala: se la faceva spedire direttamente dalla Campania

Regina Elisabetta
Regina Elisabetta

La Regina Elisabetta amava la mozzarella di bufala. Ieri pomeriggio è morta all’età di 96 anni la Regina Elisabetta II. “Sua Maestà è morta pacificamente oggi a Balmoral“, con questo messaggio Buckingham Palace ha annunciato la scomparsa dell’ultima grande sovrana d’Inghilterra.

La Regina Elisabetta II, morta ieri a 96 anni

La regina se n’è andata dopo una lunga malattia con la quale stava combattendo da un anno, anche se non è nota ufficialmente. La sovrana è stata il regnante più longevo della storia insieme al re di Francia Luigi XIV. Alla sua morte gli succede il primogenito Carlo che regnerà col nome di re Carlo III. La sua proclamazione avverrà oggi, giorno dopo del decesso della regnante e giorno in cui si terrà il suo primo discorso da re.

La salma della regina Elisabetta dovrebbe arrivare a Londra tra sabato e domenica sul treno reale e i funerali si svolgeranno fra circa dieci giorni. La sovrana d’Inghilterra successe al padre Giorgio VI morto nel 1952, mentre lei si trovava in viaggio in Kenya con il marito Filippo d’Edimburgo. L’incoronazione avvenne l’anno successivo, il 2 giugno del 1953, a 26 anni e quando era già mamma di Carlo ed Anna. Ha visto il succedersi di ben 15 primi ministri, la fine dell’impero britannico, gli attentati, la guerra in Iraq ed Afghanistan, la caduta del muro di Berlino. La morte di Diana avvenuta il 31 agosto 1997 a Parigi, ormai ex moglie del figlio Carlo, fece quasi vacillare il suo regno.

Ma l’evento che più l’ha segnata è stata la morte dell’amato marito Filippo, avvenuta ormai un anno e mezzo fa. La regina Elisabetta da quel momento non si è più ripresa, stancata dall’età e dalla perdita aveva diradato gli impegni ufficiali affidandoli molto spesso al figlio Carlo e al nipote William.

La mozzarella di bufala amata dalla sovrana

Ma se la storia della regina è abbastanza nota a tutti c’è una curiosità che forse pochi conoscono: amava la mozzarella di bufala campana e se la faceva spedire direttamente dal nostro territorio. Ma amava anche il carciofo ed il fico del Cilento, prodotti campani tipici Dop.

Tra i suoi numerosi viaggi c’è anche Napoli, nel 1961 infatti la Regina era attesa a Roma dal presidente della Repubblica Gronchi ma si fermò anche nel capoluogo partenopeo. L’Archivio Fotografico Carbone con alcune foto, documenta tale giorno con l’arrivo alla Stazione Marittima di Napoli e il corteo per le vie della città. Tantissime le persone intorno alla Regina e al Principe Filippo che giunsero anche al Vomero. Sui pali della luce e in alcuni negozi, furono collocate bandiere delle Gran Bretagna.


Potrebbe anche interessarti