E’ del Sud il dottore in legge più giovane d’Italia: Nicola Vernola si è laureato a soli 20 anni

nicola vernola laureato giurisprudenza
Nicola Vernola – Foto: LUISS

Si chiama Nicola Vernola e viene dal Sud il più giovane laureato d’Italia in Giurisprudenza. Originario di Bari, ha conseguito il titolo in legge, presso la Luiss di Roma, a soli 20 anni, con una tesi sul Diritto Tributario. Un talento meridionale che si aggiunge alla schiera degli studenti del nostro territorio che hanno raggiunto risultati da record.

Nicola Vernola, è del Sud il più giovane laureato d’Italia in giurisprudenza

“Mi sono laureato in Giurisprudenza alla Luiss nel profilo di Diritto Socio-tributario con una tesi sulla neutralità dell’IVA e le sue concrete applicazioni. Questa esperienza è stata molto formativa per me, innanzitutto per la possibilità che mi ha dato di perseguire le mie passioni fino in fondo e con ogni mezzo possibile, nonché l’opportunità di conoscere tante persone che condividono le mie stesse passioni e mi hanno sempre spronato a dare il 100% di me stesso” – ha raccontato in un video diffuso dal Campus attraverso i social.

A 5 anni frequentava già la scuola elementare e a 16 anni e mezzo ha iniziato il suo percorso universitario dopo essersi diplomato alla prima sezione internazionale quadriennale del Flacco di Bari, come raccontato da lui stesso a Il Corriere del Mezzogiorno.

Risultati eccellenti hanno caratterizzato il suo percorso di studi alla Luiss, come spiegato dalla professoressa di Diritto Tributario Livia Salvini: “Lo studente ha scelto societario e tributario, ha seguito il corso con profitto riportando ottimi voti. Ha proposto una serie di argomenti, mi è sembrato molto interessante quello che poi abbiamo effettivamente scelto. Ha seguito con molta velocità le indicazioni che gli abbiamo fornito per la redazione per la tesi. L’argomento non era particolarmente semplice quindi lo ha sicuramente svolto con una maturità non consueta per un’età molto giovane”.


Potrebbe anche interessarti