Napoli in piazza per la pace, prima in Italia. Manfredi: “Non possiamo rimanere a guardare”

Manfredi
Manfredi – manifestazione per la pace

Napoli per la pace Manfredi: “Non possiamo rimanere a guardare“. In migliaia stamattina sono scesi in piazza del Plebiscito a Napoli, in una manifestazione per chiedere il cessate il fuoco in Ucraina e l’avvio di una seria trattativa di pace internazionale.

Napoli per la pace Manfredi: “Non possiamo rimanere a guardare

I nostri giovani sono portatori di valori importanti, in qualsiasi momento difficile della nostra società hanno dato la forza di risposta e cambiamento“, ha detto il sindaco Gaetano Manfredi.

C’è stata – prosegue – una grande partecipazione per sostenere il popolo ucraino. Siamo vicinissimi alla loro comunità. Questo è il messaggio di questa piazza per chiedere ai grandi la pace internazionale“.

Napoli è la prima piazza in Italia che si è riunita per non rimanere a guardare e per sostenere l’Ucraina in questo momento di sofferenza.

La scelta di sostenere l’Ucraina è stata una scelta importante, è il diritto di un popolo che vuole essere libero“, ha detto il primo cittadino.

De Luca: “Cessate il fuoco

Sul proprio profilo social, questa mattina, De Luca ha pubblicato una foto della piazza con i manifestanti accompagnata da un commento molto semplice: “Cessate il fuoco”.

Nell’annunciare la manifestazione per la pace di Napoli, invece aveva espresso preoccupazione per l’eventuale di una degenerazione nucleare del conflitto. “Negli ultimi giorni abbiamo assistito ad una drammatizzazione inimmaginabile della guerra – ha detto De Luca nella diretta social del 7 ottobre – La Russia ha proceduto all’annessione di 4 regioni ucraine ma soprattutto ha cominciato a circolare in maniera preoccupante l’ipotesi di utilizzo di armi nucleari. Due elementi che determinano una svolta profondamente diversa nella vicenda della guerra e ci obbligano a prendere delle iniziative di massa a sostegno della pace”.


Potrebbe anche interessarti