Ennesimo investimento a Mergellina, netturbino travolto da scooter: ferito ad una gamba

Mergellina investito
Mergellina investito

Mergellina, investito netturbino. Ennesimo investimento a Napoli, si tratta di un operatore ecologico 63enne, dipendente dell’Asia.

Mergellina, investito operatore ecologico

L’uomo stava attraversando le strisce pedonali in via Giordano Bruno quando uno scooter l’ha preso in pieno. Molti commercianti della zona ed un suo collega lo hanno subito soccorso. Colpito ad una gamba era in preda ad un’emorragia. Il centauro sarebbe scappato dopo l’impatto ed ora è al centro delle indagini della Sezione Infortunistica Stradale della Polizia Municipale di Napoli.

Avevo appena finito di pulire le campane della raccolta differenziata quando, ho attraversato e lo scooter mi ha centrato in pieno – spiega a Il Mattino il netturbino –. Mi sono reso conto di uno scooter che veniva a tutta velocità, così istintivamente mi sono buttato all’indietro ma sono stato comunque colpito alla gamba destra che è rimasta ferita. In quell’istante gli ho urlato contro e ho sentito un mio collega urlargli contro, ma il centauro è sfrecciato via senza nemmeno accennare a fermarsi”.

Il 63enne è stato trasportato all’ospedale Fatebenefratelli con una lacerazione alla gamba ma se la caverà con 15 giorni di prognosi. “Ricordo di aver perso molto sangue dalla ferita prima che un collega mi stringesse la sua cintura sull’arto per limitare l’emorragia. Non si è trattato di un caso perché su via Giordano Bruno, moto e auto corrono soprattutto la notte”, ha continuato.

Il caso di Elvira non ha insegnato nulla

In zona Mergellina e sul lungomare le auto e gli scooter sfrecciano ad una velocità sostenuta e non è la prima volta che accadono episodi del genere.

Solo pochi mesi fa Elvira, è stata investita mentre attraversava la strada travolta da una motocicletta su via Caracciolo, proprio davanti ad uno degli chalet dove lavorava. E’ morta in ospedale a causa delle gravi ferite riportate, dopo esser stata soccorsa dai sanitari del 118 e condotta al pronto soccorso dell’ospedale Cardarelli.

E ancora dopo dieci giorni di coma, è morta Alessandra Navarra, la 62enne travolta da un’automobile mentre attraversava sulle strisce pedonali nella zona di Mergellina. L’incidente è avvenuto lo scorso 11 ottobre.


Il 18 settembre, a perdere la vita era stato Giuseppe Iazzetta, stimato ingegnere del Napoletano, investito e ucciso mentre portava a spasso il cane nei pressi di Piazza Sannazzaro. Anche lui è stato travolto da un’auto che procedeva a velocita sostenuta mentre attraversava sulle strisce pedonali.

Potrebbe anche interessarti