Concorso al Comune di Avellino: Antonio si presenta alla prova vestito da Babbo Natale

Vestito da Babbo Natale al concorso

Vestito da Babbo Natale al concorso. Si è presentato così alla prova di uno dei concorsi banditi dal comune di Avellino per l’assunzione a tempo indeterminato di 35 figure professionali.

Vestito da Babbo Natale al concorso

Antonio ha superato da poco i sessant’anni: “Sono l’unico Babbo Natale italiano che non ha la barba finta“, ha detto ad Ansa.it. Anche quest’anno sta lavorando in questo periodo natalizio per la cooperativa “Primavera 2000” di Avellino come testimonial presso esercizi commerciali e supermercati.

Ieri mattina ha chiesto un permesso per partecipare alla selezione per l’assunzione di dodici operai specializzati alla quale c’erano 366 concorrenti. Nella sede del concorso, svoltosi presso il Consorzio Asi nel nucleo industriale di Avellino, è stato inizialmente invitato ad uscire, poi c’è stato il chiarimento e la prova orale davanti alla commissione esaminatrice.

Le polemiche sulle prove

L’episodio ha alleggerito un po’ le polemiche dei giorni scorsi sulla gestione dei concorsi banditi che sarebbe stata piuttosto caotica. “Nonostante le polemiche montate sui social in queste ore, le prove concorsuali per l’assunzione di nuove unità da inserire nell’organico del Comune di Avellino, tenutesi oggi nel Centro fieristico di Ariano Irpino, si sono concluse con il completo svolgimento di 5 dei 6 concorsi il cui espletamento era previsto nella giornata odierna. Un serio problema è stato riscontrato rispetto alla prova per istruttore amministrativo – Categoria C1 – per 4 posti che è stata forzatamente annullata“, si legge sulla pagina facebook del Comune di Avellino.

La prova in questione ha registrato atteggiamenti di insubordinazione tali da provocare prima il rallentamento del regolare svolgimento della prove e, successivamente, disagi tali da costringere la Commissione esaminatrice a riprogrammare la prova a tutela di tutti i partecipanti. Al riguardo, nei confronti dei sabotatori, che hanno provato a reiterare lo stesso comportamento anche in occasione del successivo concorso, sono in corso di definizione le relative denunce alle Forze dell’Ordine accorse al padiglione fieristico“, continuano.

Il Sindaco di Avellino, Gianluca Festa, da ore è al lavoro su più fronti per comprendere, nel dettaglio, tutte le dinamiche che hanno generato questo spiacevole disservizio e per individuare eventuali errori procedurali e responsabilità da parte di chiunque, emerse in occasione di questa prova“, concludono.


Potrebbe anche interessarti